Questo sito contribuisce alla audience di

Blackout viola: un attacco che stenta a segnare

Problemi in zona gol per la compagine toscana. L’attacco della Fiorentina sta attraversando un momento non propriamente positivo, o meglio, sicuramente inferiore rispetto al girone di andata. Le ultime giornate di campionato, infatti, hanno messo in evidenza la poca lucidità sotto porta di diversi giocatori e un’inaspettata sterilità nella produzione offensiva. Forse la causa è da ricercarsi nella stanchezza, nel logoramento di alcuni uomini chiave che non si sono fermati praticamente mai da agosto ad oggi vista la panchina piuttosto corta. Dopo un inizio di campionato per certi versi inaspettato in cui la Fiorentina si distingueva come una delle squadre più prolifiche dal punto di vista realizzativo, è arrivato un blackout preoccupante e altrettanto sorprendente. Emblematici in questo senso i soli tre gol messi a segno dalla formazione di Sousa nelle ultime quattro giornate, sintomo come detto di un periodo di appannamento dei calciatori più rappresentativi in fase avanzata. I continui acciacchi di Ilicic, il momento no sotto porta del bomber Kalinic e le poche occasioni non sfruttate da Babacar sono tutti elementi a cui il tecnico Sousa cercherà di porre rimedio durante questi giorni di pausa. Tello e Zarate possono dare una mano in questo senso, proprio come ci si affida ancora all’estro del giovane Bernardeschi. Anche a quest’ultimo è richiesto maggior cinismo in zona gol, anche se il lavoro di copertura che gli chiede Sousa toglie al carrarese energie utili nei pressi dell’area di rigore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. il problema è il centrocampo troppo lento e prevedibile e poi basta con tutti questi passaggi orizzontali o peggio indietro. io lancerei kone non sarà molto tecnico ma lo ricordo veloce e con un bel tiro a differenza di vecino e badelj . disastrosi quando tirano in porta

  2. Grazie l’attaccante migliore sta in panca per far giocare i cadaveri. E poi Berna relegato all’esterno è obiettivamente una bestemmia!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*