Bojinov: “I tifosi viola devono avere pazienza con Corvino, lui sa come vincere. Per me è come un secondo padre”

BojinovVerona2

L’ex attaccante della Fiorentina Valeri Bojinov, attualmente in forza al Partizan Belgrado, racconta a Calciomercato.com anche della sua esperienza in maglia viola a Firenze e parla di Pantaleo Corvino, ovvero il suo scopritore: “Firenze indimenticabile. Luca Toni è arrivato a Firenze e ha segnato qualcosa come 30 gol. Mostruoso, eravamo incantati. Riempiva noi compagni di regali per gli assist che gli facevamo, ho ancora qualche suo orologio in giro. Sfidarci in partitella era divertentissimo. Toni è una persona di cuore, un signore. Oltre che un fenomeno, chiedete a Monaco di Baviera e guardate cosa ha fatto a Verona quando lo davano per finito…. Tornerei ovunque, ma vorrei la Serie A con la maglia del Lecce. Se sono diventato Bojinov è grazie a Lecce, alla città, al ds Corvino, a Zdenek Zeman. Corvino ha sempre amato scoprire talenti, da Jovetic a Vucinic gli esempi sono tantissimi. Se Corvino saprà portare la Fiorentina a vincere un trofeo? Se si ricorda di Bojinov e lo porta a Firenze, magari sì… scherzi a parte, i tifosi viola devono avere pazienza: Corvino sa come vincere. Ha un organico importante e si può arrivare in Champions League. Per lo scudetto è dura, ma si può sperare nella Coppa Italia. Lo auguro alla Fiorentina, alla gente di Firenze e a Corvino che se lo merita. Zeman con Corvino è stato il mio secondo papà:

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*