Boniek: “La Fiorentina è considerata un outsider solo perché la gente non conosce i giocatori. Per esempio Kalinic…”

L’ex attaccante di Roma e Juventus, ora presidente della Federcalcio polacca, Zbignew Boniek, è stato intervistato da Radio Blu, dove ha detto: “La Fiorentina è considerata outsider perché la gente non conosce i giocatori. Prendiamo ad esempio Kalinic. Solo dopo che ha cominciato a giocare in Italia qualcuno l’ha scoperto, ma si sapeva che fosse forte. Certo sarebbe una sorpresa se i viola vincessero lo scudetto, ma non possiamo parlare di outsider, perché una squadra che è tra le prime cinque-sei a volte può anche vincere il campionato”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 commenti

  1. In particolare SKY non è che ci snobba e basta ne parla anche male!

  2. e i giornalisti di sky e mediaset li conoscono o fanno finta che ci snobbano

  3. Le caratteristiche tecniche erano abbastanza conosciute, visto all’opera anche in Europa League, ed erano molto interessanti. Quello che lasciava perplessi era la confidenza con il gol (37 reti al Dnipro in 4 anni, 7 al Blackburn in due anni, nei rispettivi campionati); insomma, non sembrava certo un bomber. Per fortuna sta smentendo queste medie, oltre all’utilità del suo gioco.

  4. Ma nessuno aveva visto Kalinic all’opera in ucraina? Un centravanti di quelli che rompono i cabasisi alle difese su tutto il fronte dell’attacco.Altro che centravanti boa.

  5. Boniek ragiona da esterno al mondo dei media italiani e quindi dice delle verità. Ma pure a Firenze le potenzialità di kalinic non erano conosciute. Ad attenderlo all’ aeroporto di firenze c’ erano solo tre giornaisti.

  6. Opinione da condividere

  7. Boniek è un uomo di calcio sempre molto competente ed equilibrato….sono daccordo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*