Borghi a FN: “Salcedo ha grande considerazione in Messico. Maxi Olivera perfetto per difesa a quattro. Cristoforo ha prospettive ma ad una condizione…”

Salcedo 2

Per parlare dei nuovi sudamericani arrivati in maglia viola, Fiorentinanews.com ha contattato Stefano Borghi, telecronista per Fox Sports e grande esperto di calcio sudamericano e Copa Libertadores.

Il sostituto di Alonso è Maxi Olivera, come valuti questo calciatore? Le sue caratteristiche?

Maxi Olivera ritengo che sia un buon giocatore, di sostanza, un terzino classico, con un’attitudine più difensiva che offensiva, ha giocato anche da centrale qualche volta. Calciatore più adatto a giocare in una difesa a 4 piuttosto che come esterno sinistro in una mediana a 5. Ha mentalità, va aspettato e valutato, è sempre difficile l’impatto per i difensori sudamericani in Italia, ma Olivera è un calciatore piuttosto svezzato.

La difesa viola ha visto l’arrivo anche di Salcedo

Salcedo è un ragazzo che può avere prospettive importanti, ha un’ottima struttura fisica, ottimi piedi, deve sgrezzarsi, affinarsi, tende ad andare sull’uomo talvolta in modo eccessivamente rude. E’ un calciatore tenuto in grande considerazione in Messico. Ritengo che al Chivas il tecnico Matias Almeyda abbia fatto un ottimo lavoro su di lui; si tratta di un classe ’93 che ha già dato ottime impressioni.

Oltre ad Olivera la colonia uruguaiana si è arricchita anche con Seba Cristoforo arrivato dal Siviglia

Cristoforo mi è sempre piaciuto tanto, l’Uruguay ha sfornato tanti mediani importanti, un altro ragazzo interessante è Arambarri, trasferitosi recentemente al Bordeaux, poi abbiamo anche Nandez, e la Fiorentina può contare su un calciatore di qualità come Vecino. Cristoforo gioca in ruolo molto importante e nel quale serve nuova linfa in nazionale. Cristoforo per me aveva grandi prospettive, e ne ha ancora, ma gli infortuni alle ginocchia lo hanno bloccato sul più bello. Può essere un calciatore di livello importante, ma deve stare bene fisicamente.

Cristoforo potrà poi essere aiutato dalla presenza di Vecino

Vecino è un ragazzo molto dotato e che ha avuto un’evoluzione particolare, arretrando il suo raggio di azione in campo. Ora deve dimostrare il valore a livello tecnico e tattico, ed ha tutte le carte in regola per fare bene sia alla Fiorentina che all’Uruguay.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*