Borghi: “Sarebbe folle mettere già in discussione Sousa. Date tempo a Suarez ed al centrocampo, che è cambiato molto”

image

Commentatore per Fox Sports e molto attento alle vicende della Liga, dove giocava tra l’altro Mario Suarez, è Stefano Borghi che a Radio Bruno commenta l’avvio viola: “Io ho la sensazione che la Fiorentina, avendo cambiato tanto in mezzo al campo, debba inevitabilmente aspettare un po’ di tempo per vedere tutti al meglio. Paulo Sousa ha ruotato molti uomini in mediana, per cui tutti devono prendere i loro riferimenti e raggiungere il top della forma. Non sarei troppi preoccupato, mi sembra che la Fiorentina sia ancora una cantiere aperto ma abbia lasciato intravedere segnali incoraggianti. L’unica sconfitta in casa del Torino, che è una delle poche realtà in Serie A che è già squadra, per cui direi che quella sconfitta può essere archiviata senza troppi problemi. Quella con Basilea è stata invece una partita un po’ strana, credo che Sousa vada lasciato lavorare, serve del tempo per impiantare la propria filosofia, in una squadra che ha appena chiuso un ciclo. Mettere a rischio una panchina di chiunque senza prima averlo fatto lavorare per due-tre mesi è un qualcosa che si avvicina molto al folle”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA