Borja l’insostituibile

Fino qui ha giocato 24 partite su 24 per un totale di 2.118 minuti in campionato. Borja Valero è, anche quest’anno, l’uomo simbolo della Fiorentina. In qualunque parte del campo lo metti, sta, corre e suda per la maglia. Ma i dati parlano chiaro e ci dipingono un giocatore spremuto fino all’osso da Sousa e quindi un po’ sulle gambe. Non è un caso se, complice anche l’assenza di Badelj, il centrocampo della Fiorentina non sta attraversando certamente il suo momento migliore e dopo la sosta invernale è apparso in affanno. I nuovi arrivi, in quel settore, non appaiono all’altezza dei titolari ed è per questo che, giustamente, Sousa oprta sempre per schierare lo spagnolo. Adesso però entriamo nella fase calda della stagione e servirà davvero il miglior Borja per tentare di mettere in crisi l’Inter e superare l’ostacolo Tottenham.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Non si deve dipendere da un singolo. Tutti sono importanti.

  2. Ecco appunto…speriamo torni presto badelj

  3. azzardo…
    un 4-2-3-1 con badelj e vecino a centrocampo
    tello-zarate-berna dietro a kalinic..

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*