Questo sito contribuisce alla audience di

Borja Valero-Fiorentina: il matrimonio sta per finire…coi piatti che volano

Quando due persone decidono di sposarsi alla fine può arrivare anche la separazione. E questa separazione talvolta è amichevole, altre invece avviene coi piatti che volano in casa e le urla che si sentono fino in strada. Tra Borja Valero e la Fiorentina siamo più a questo secondo tipo di separazione. I piatti sono già volati, le urla mancano, ma solo perché uno dei due soggetti non ha avuto ancora voglia di rispondere pubblicamente a quanto espresso dall’altro soggetto. Quel qualcuno è ovviamente Borja Valero che sta vivendo gli ultimi giorni di vacanza in Spagna prima di rientrare in Italia e spiegare perché, dal prossimo anno giocherà con l’Inter e non con la maglia viola addosso.

Intanto anche oggi su tutti i giornali sportivi e non viene ribadito il concetto che tutto è a posto con il club nerazzurro, nel senso che c’è l’intesa tra i due club e anche tra il calciatore e la formazione milanese: un’operazione da sette milioni di euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

25 commenti

  1. Stefano Solo Firenze

    Anche i DelleBalle passano ….. E la FIORENTINA resta e resterà sempre indipendentemente da loro !!!

  2. Stefano Solo Firenze

    Col c _ _ _ o che lo rifó l’abbonamento quest’anno …. Ste m _ _ _ e di scarpai nn meritano niente … Protestiamo tutti , niente abbonamenti finché nn se ne andranno !!!

  3. A volte sì, ma non sempre!
    Non si può fare calcio sempre pensando ai bilanci e alle logiche quasi geometriche.
    Borca valero è stato gestito e trattato male.
    Punto primo: intanto è ancora atleticamente il calciatore che macina più chilometri in senso assoluto.
    Punto secondo: in una rosa di soli buoni e mezzi giocatori, è ancora l’unico – per poco – che tecnicamente sa mettere giù il pallone.
    Punto terzo: se lui, in quanto uomo e professionista indipendente, decide di giocare altri tre anni, e c’è chi glielo permette, valorizzandolo – con contratto da fare – perché dovrebbe rinunciarci.
    A firenze, Mister pappone Corvino ragiona come un geometra del catasto.
    In molti casi potrebbe anche andar bene (vedi Gonzalo, che era comunque bollito) in altri sporadici, come con Borca, no!
    Lui ha ancora un valore e un mercato.
    Sarebbe stato importante tenerlo.
    Altro che mercenario!
    Ma fa proprio bene a lasciare e a mandare in culo gente che, appena ti apre la carta d’identità, subito ti prende per la gola ricattando: – giochi, se giuocherai, ma alle nostre condizioni!
    Aveva ragione Pradé: a Firenze non vuol venir più nessuno!
    La migrazione è in corso.
    Gran parte di questa è pure necessaria.
    ma non si può gestire tutto il potenziale tecnico e umano di una squadra con squadra e righello, o peggio ancora con la calcolatrice alla mano.
    Eppoi: se sostituire a nonno Pasqual viene maxi Oliveira, Milic – roba da far piangere in coro!
    Beh! O mago Corvino!
    tra poco, su dal cilindro…un coniglio?
    Altro che ridimensionamento!
    Di questo passo la Fiorentina sarà a giocarsi i piazzamenti con Bologna e Genoa.

  4. D risa, ignobile omuncolo. A confronto di borja sei una piccola merda. Fischierai da solo, mi sa. E starai parecchio largo allo stadio, mi sa….

  5. Ancora a parlare di questo mercenario, traditore, smidollato e ruffiano? Non vedo l’ora di fischiarlo con la maglia nerazzurra, sempre se giocherà vista l’età

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*