Borja Valero: “In estate ho rifiutato di lasciare la Fiorentina. Brutto essere contestato, ma se qualcosa si fosse rotto…”

Borja Valero Cagliari

Passo indietro: semifinale di ritorno di Europa League. Il Siviglia chiude la pratica qualificazione a Firenze nel giro di pochi minuti e scatta la contestazione: “A nessuno piace essere contestato – le parole sono di Borja Valero rilasciate a La Gazzetta dello SportQuella notte al Franchi i tifosi volevano di più. Io volevo di più. Ma se qualcosa si fosse rotto in maniera definitiva non sarei qui. In estate ho rifiutato di lasciare la Fiorentina. Chiaro?”. E domenica c’è subito il Milan: “Quando tre anni fa ho accettato l’offerta dei Della Valle non avrei mai pensato di arrivare così tante volte davanti a Inter e Milan. Due società che hanno scritto pagine importanti del calcio italiano e che spendono tanti soldi in più rispetto a noi durante la campagna acquisti. Anche quest’anno spero di arrivare prima delle milanesi. Non mi accontento di guardare al passato. Per tre volte ci siamo piazzati al quarto posto. Proviamo a fare meglio perché questo è il modo giusto di ragionare. Anche se sarà dura. E lo sappiamo benissimo”.

Foto: LF/Fiorentinanews.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. X Borja – E’ vero che è brutto essere criticati, ma è altrettanto brutto vedere un giocatore che ha un’ involuzione così negativa da un’ anno alltro. Prova a spiegarci tu cosa è successo nella tua testa?? L’ anno scorso siamo arrivati quarti pur avendo più di un giocatore titolare che giocavano da cani (Gomez, Aquilani, Borja e per quasi tutta la stagione Ilicic), se giocavate tutti come sapete giocare si vinceva lo scudetto??

  2. X Fabrizio – Forse ti dimentichi che quando arrivarono i Borja Valero, Gonzalo e Cuadrado i tifosi criticarono il loro arrivo perché provenivano da squadre retrocesse. E il Buon Macia, oltre all’ operazione di quell’ anno, per tre anni non ha più portato nulla di interessante, tant’è che è stato licenziato.

  3. Se una squadra o un singolo non giocano bene si deve dire. Serve per crescere. Comunque ora guardiamo avanti.

  4. Quindi abbiamo capito una cosa , che la società ti voleva sbolognare !
    Mi sorge il dubbio che possa essere successa la stessa cosa anche con Joaquin, nei mesi scorsi lo hanno “liberato” salvo poi dietro-front (quando ormai era troppo tardi) e far passare il giocatore come il cattivo di turno che crea un serio problema all’indomani della fine del mercato !
    Mi sa proprio che è andata così ,questi credono di fare i furbetti , ma ormai si conoscono !

  5. Borja è. …viola inside!!

  6. Fabrizio, non imparano perché non se ne occupano in prima persona. La Fiorentina per i DV è una azienda come le altre che hanno e se non funziona cambiano i manager. le logiche del calcio a loro non interessa, e i manager chiaramente filtrano molto le notizie. Nelle grandi aziende c’è la convinzione che aumentare i dirigenti diminuendo il loro campo d’azione sia più produttivo, guarda il gran numero di dirigenti che ha la Fiorentina, ma purtroppo non è così sopratutto nel calcio dove la conoscenza di questo mondo è fondamentale.

  7. concordo con Fabrizio. Lo stile dei DV è parecchio di facciata. Calcio femminile, il pune, il terzo tempo, il fair play ecc. ecc. tutte cose belle ma il calcio è essenzialmente un giochino dove si va in un campo rettangolare e la si butta dentro una porta fatta con tre pali di legno ed una rete. Un gioco anche banale se vogliamo. Banale ma evidentemente difficile per i DV che si arrabattano in mille modi ed ogni volta sono costretti a ripartire causa loro errori.

  8. Un solo rammarico……peccato che il mondo del calcio abbia pochi Borja Valero ed invece (ahimè) tanti Salah ……!!!!!
    Macia nel’ averci portato in dote Borja e Gonzalo ( professionisti seri ), oltre ovviamente a qualche altro ottimo giocatore abbia fatto la ns fortuna per diversi anni; francamente non ho mai capito perché la proprietà non abbia fatto nulla pubblicamente non tanto nel trattenerlo, ma almeno per ringraziarlo pubblicamente.
    Uno stile/modello societario si basa anche su queste cose………una proprietà così affermata e potente nel mondo finanziario deve imparare ancora tante cose del mondo del calcio pur essendo ormai in “sella” da molti anni….forse anche troppi senza vincere nulla!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*