Borozan: “Badelj è stato maltrattato dal suo arrivo, chiamarlo ‘lento’ è la più grossa falsità che si possa dire. E’ pronto per un top team”

A fianco di Kalinic, contro l’Inter ha giocato un partitone anche il centrocampista della Fiorentina, Milan Badelj. Il suo rappresentante per l’Italia, Vlado Borozan, si toglie qualche sassolino dalle scarpe: “E’ stato maltrattato dai media sin dal suo arrivo, più che altro sottovalutato. Ultimamente, ma soprattutto ieri, ha dimostrato che in questo momento ce ne sono pochi più forti di lui in Italia. Lui il nuovo Paulo Sousa? Non è un caso che lo abbia fatto diventare titolare inamovibile, lo fa giocare proprio in quello che era il suo ruolo. Un po’ anche alla sua maniera… E’ perfetto interprete della sua idea di calcio che sta raccogliendo consensi in tutta Italia. Un campionato dove all’inizio non è stato compreso, forse, perché quel “cartello sulla schiena con scritto: ‘lento’ è la più grande falsità che si possa dire. E’ pronto per andare in un top team al mondo, sta raggiungendo la sua maturità”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

31 commenti

  1. marcello bertolini

    ma per quale motivo lo dobbiamo vendere’??????
    C’E QUALCUNO CHE ME LO SA SPIEGARE???

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*