Questo sito contribuisce alla audience di

Brasileirao 2016: DIECI calciatori interessanti che fanno al caso della Fiorentina

Roger Guedes, attaccante del Palmeiras

Nel prossimo week-end si concluderà il campionato brasiliano 2016, già conquistato dal Palmeiras: il “Verdao” non conquistava il titolo dal 1994. Un anno particolare, segnato dalla recente scomparsa della Chapecoense, vittima di una tragedia aerea. Un campionato ricco di talento ed estro, di prospetti interessanti, calciatori di qualità ed in attesa di salire su un treno per l’Europa. Vediamo adesso 10 calciatori interessanti, che possono fare al caso della Fiorentina:

Lyanco Evangelista (1/02/1997) San Paolo-Brasiliano, ma di origine serbe, è un difensore abile a giocare sia sul centro destra che sul centro sinistra del pacchetto arretrato, molto forte fisicamente ma allo stesso tempo veloce ed abile a leggere l’azione oltre che dotato di un piede molto educato che gli permette di impostare l’azione dalle retrovie. Tempo fa, del suo talento si era accorta anche l’Udinese che ha provato in tutti i modi a portarlo in Friuli ottenendo però un secco rifiuto dal San Paolo.

Jorge Marco de Oliveira (28/03/1996) Flamengo-Jorge Marco de Oliveira Moraes è un terzino sinistro che fa dell’intensa fase offensiva il suo punto di forza; tecnicamente molto dotato e fisicamente ben strutturato. Abile nel dribbling nello spazio ed in possesso di grandi doti aerobiche, sostiene incessantemente la manovra offensiva, diventando una sorta di ala aggiunta, questo lo porta però a tralasciare a volte la fase di copertura, così che il suo ruolo perfetto probabilmente è quello di esterno nei 5 di centrocampo.

Juninho Ferreira (2/01/1995) Coritiba-Difensore centrale di piede sinistro, in grado di giocare all’occorrenza anche come terzino, un ragazzo di grande personalità, ottimo senso della posizione, che sta migliorando tecnicamente rispetto agli esordi ed in possesso di un buon lancio. Freddo e sicuro di se’, può diventare un difensore completo. La Fiorentina lo ha già cercato in estate.

Rodrigo Dourado (17/07/1994) Internacional-Centrocampista centrale di piede, discreta tecnica, abilissimo in fase di interdizione pur non essendo dotato di un fisico massiccio. Minaccia sulle palle inattive, è un calciatore pragmatico, preferisce lasciare alle mezzali il compito di inventare, anche se non disdegna il lancio.

Douglas Augusto (13/01/1997) Fluminense– Classico volante sudamericano, calciatore di qualità e personalità. Fisico compatto, grande mobilità e capacità in regia. Bravo a catalizzare tanti palloni e a dominare la manovra della sua squadra. Tanti gli occhi su di lui: potenziale crack.

Thiago Mendes (25/03/1992) San Paolo-Mendes gioca come centrocampista centrale, il ruolo in cui dà il meglio di sé è quello di mezzala. Dotato di una buona struttura fisica, eccelle nella fase di interdizione e nella progressione, grazie alla sua corsa riesce a dare molto dinamismo al gioco; dotato di buona velocità e lettura di gioco, tecnicamente discreto ha un buon controllo del pallone ed un tiro potente. Ampi margini di miglioramento in impostazione.

Vitor Bueno (5/09/1994) Santos– Centrocampista offensivo molto interessante. Quest’anno ha realizzato 13 reti totali in 43 presenze, ed è sicuramente una delle maggiori note positive del Santos. Ottima tecnica, all’occorrenza gioca anche da ala. Destro naturale, dotato di un’ottima struttura fisica.

Roger Guedes (2/10/1996) Palmeiras-Guedes è un calciatore molto moderno, potente e dinamico, dotato di una buona tecnica di base, di una notevole progressione palla al piede e di una spiccata capacità nel superare i suoi avversari sia in dribbling stretti, sia in campo aperto. Ben strutturato fisicamente, sa resistere bene ai contrasti ed andare con frequenza sul fondo del campo, crossando al centro dell’area dei palloni invitanti per le accorrenti punte. Ha buone doti balistiche, che però può sfruttare meglio; non è infatti una grande finalizzatore ed in prossimità del portiere avversario tende a volte a perdersi. Perfetto come ala in un 4-3-3.

Angel Romero (4/07/1992) Corinthians-Paraguaiano, calciatore eclettico ed estremamente intelligente tatticamente. Gioca sia come esterno d’attacco che come seconda punta o qualche metro più indietro, da trequartista. Tecnico, dotato di un dribbling fulminante, è quasi ambidestro e sorprende per la sua facilità di sprintare palla al piede.

Sassà “Luiz Ricardo Alves” (11/01/1994) Botafogo-Fisico minuto, velocissimo, dotato di un gran dribbling e di un’accelerazione fulminante. 12 reti in campionato per lui. Un attaccante di qualità, calciatore interessante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. supercannabilover

    Io di giocatori brasiliani non me ne intendo ma le societa’ elencate non sono certo delle sconosciute che regalano giocatori al primo gnigni che passa

  2. Per me l’unico da prendere è Thiago Maia del Santos..

  3. BibO ma un pochino a scuola sa a tornare icche tu ne dici….haahhaha

  4. Dieci potenziali bidoni dal prezzo elevato e dal successo per niente certo. Nel migliore dei casi forse, , si potrebbero assuefare al campionato italiano dopo due anni di ambientanento. Meglio ricorrere agli italiani che ,forse, costeranno quanto queste “stelle brasiluane” ,ma con un esborso economico ridotto con qualche giovane viola in cambio.

  5. Facciamo la finita con cuesti scarponi compriamo gli italiani perche siamo sempre i meglio di tutti al gioco del pallone no ce lo dimentichiamo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*