Questo sito contribuisce alla audience di

Briguglio e la posizione della Fiorentina sulla rivoluzione dei diritti TV: “La direzione è quella giusta, ora però…”

La Lega Serie A ha approvato il nuovo statuto che ridisegna la governance in senso manageriale. Il regolamento verrà sottoposto al vaglio del consiglio federale, già convocato per oggi, ma la presenza di Carlo Tavecchio, nella doppia veste di presidente della Figc e commissario della Serie A, è una garanzia sul fatto che sono escluse ogni tipo di sorprese.

Nel nuovo statuto viene confermato il paracadute per le retrocesse: 60 milioni il montepremi annuale, con possibilità di arrivare a 75 l’anno successivo in caso di residuo. Cambia la ripartizione dei diritti tv, con un aumento della fetta in parti uguali e della componente meritocratica (posizionamento finale in classifica) e minore incidenza del bacino d’utenza.

Eugenio Briguglio, avvocato dello studio Biscozzi Nobili e rappresentante della Fiorentina ha detto alla fine della votazione: “La direzione intrapresa va nel senso della modernizzazione del sistema e del miglioramento del prodotto. Ora gli strumenti sono adeguati, si tratterà di individuare le figure giuste che facciano funzionare la macchina”. Le dichiarazioni di Briguglio sono riportate da La Gazzetta dello Sport.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*