Questo sito contribuisce alla audience di

Brilla ancora Hagi, Babacar cinico. Gaspar da rivedere, Vecino con la testa tra le nuvole

hMOENA – Terza amichevole e terza vittoria per la Fiorentina di Stefano Pioli. Continua a brillare Ianis Hagi: il talentino rumeno rientra sicuramente tra i protagonisti del ritiro di Moena. Anche contro il Trento il figlio d’arte ha deliziato i tifosi presenti sugli spalti del “Cesare Benatti”, entrando nei primi due gol della Fiorentina e segnando il terzo. Hagi ha prima subito il fallo da rigore, poi trasformato da Babacar, e ha poi imbeccato il senegalese nell’occasione della seconda rete viola. A pochi minuti dalla fine della prima frazione, il figlio d’arte viola ha trovato il gol con un sinistro da fuori deviato da un difensore avversario che ha ingannato il portiere avversario. Positiva anche la prova di Babacar: in attesa di Kalinic, l’attaccante senegalese continua a trovare spazio dal primo minuto e a gonfiare la rete avversaria. Il suo calcio di rigore ha infatti aperto la sfida: inoltre il numero trenta della Fiorentina è entrato anche nell’azione del secondo gol, servendo Zekhnini invece di calciare in porta. Esordio con il gol per l’ex calciatore dell’Odds, che Pioli ha fatto partire non troppo a sorpresa dal primo minuto. Zekhnini ha stupito per la facilità con cui ha saltato ripetutamente il diretto marcatore. E’ chiaro che è presto per dare i primi giudizi, ma gli spunti sono sicuramente positivi. Prima partita anche per Bruno Gaspar: il terzino portoghese è rientrato ieri in gruppo dopo aver svolto lavoro di scarico per buona parte del ritiro: la condizione ancora non c’è e si vede. In fase offensiva Gaspar si è visto solo per la sortita al primo minuto e il passaggio a Hagi, che è stato poi atterrato guadagnando il calcio di rigore. L’ex Vitoria Guimaraes sarà sicuramente da rivedere in contesti più competitivi e con una condizione sicuramente migliore. Prestazione decisamente mediocre, infine, quella di Matias Vecino: probabilmente con la testa tra le nuvole a causa del probabile trasferimento all’Inter, il centrocampista uruguaiano è apparso quasi svogliato e non ha brillato. Pioli l’ha sostituito a fine primo tempo e quella contro il Trento è stata probabilmente l’ultima apparizione di Vecino con la maglia della Fiorentina.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 commenti

  1. Comunque la priorità è tenerealmeno babacar ,farà schifo a tanti ma è sempre rimasto e segna più di tutti, ha dei grandi colpi io lo esalto sempre e una delle gioie di quest anno è vederlo titolare. Kalinic vuole andare via da tantissimo e l unico che merita una stratta di mano e i saluti, gli altri berna ecc hanno visto solo i loro interessi, non troverei giusto accontentare berna ecc e lasciare qui kalinic

  2. CIPPOLIPPO sei un grande. Se mi passi il tuo curriculum,posso provare a raccomandarti per fare il visionatore per una squadra professionistica,che adesso è in B,ma che è appena retrocessa e da lì potrebbe partire la tua scalata al successo. Ti scrivo questo perché se riesci a giudicare un calciatore che arriva da un campionato estero,da una nazione straniera,che si è sempre allenato a parte per un problema muscolare,che ha disputato la sua prima amichevole e solo per un tempo.allora sei un fenomeno,un selezionatore di livello assoluto. Se ti presento in questa società,ti prendono sicuro perché loro puntano molto sullo scoprire talenti sconosciuti. Che dici?

  3. Facciamo commenti invece Gaspar è come Gilberto e Richards e Kuba e Tomovic e Diks etc etc, scarso anche fisicamente inguardabile…..

  4. L Inter al momento non ha cash… quindi mi sa che propone un prestito con obbligo di riscatto…ma al corvo serve il cash ….ahahha…. vedremo come finirà.. è un mercato assurdo con cifre folli e tanti pagherò…. vedremo dove saranno Inter e Milan fra un paio d anni

  5. Vecino finché resti devi metterci la testa e l’impegno.

  6. Inutile fare considerazioni adesso …hagi sapevamo già che avesse numeri ..il resto vediamo ma sicuramente se parte vecino ci vuole un giocatore che sia degno di reputarsi tale

  7. Tifolamagliaviola

    Alla terza amichevole seria si potra’ dire qualcosa di fondato, ora e’ troppo presto. Poi magari comprano anche qualche giocatore gia’ pronto, da serie A, allora si potra’ anche vedere tutta questa gioventu’ in un contesto piu’ favorevole. La strada e’ ancora lunga, aspettando … Godot!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*