Brovarone a FN: “A Pradè serve più libertà d’azione, decisivo per i rinnovi di Baba e Berna. Kalinic perfetto, ora anche un esterno ma eviterei Borini”

BrovaroneProsegue discussione di Fiorentinanews.com con Bernardo Brovarone, parlando delle strategie della società viola sul mercato e di ciò che è già arrivato, come nel caso di Kalinic

Alcune dinamiche societarie appaiono però un po’ farraginose…

“È un po’ curioso quello che avviene a volte, perché ti ritrovi con Piccini e Venuti, un esterno più bloccato ed uno di spinta, stimatissimi da tutti, giovani e pronti a fare i calciatori, e li dai al Betis uno ed al Brescia l’altro, per poi ritrovarti senza terzino destro. Poi arriva Gilberto che nel 4-2-3-1 non penso possa fare il laterale. È chiaro che c’è stata un po’ di confusione, si sta cercando di fare pulizia a tanti livelli ed è chiaro che poi si devono rimettere nella condizione di avere una gestione più attenta, più “calcistica”. La città è combattuta tra chi considera i Della Valle la proprietà migliore possibile e chi, più pensante, la considera una proprietà importantissima a cui mancano tante componenti, in relazione ai rapporti con i tifosi e non solo, che creano vuoto enorme”.

Non è strano che, perso Milinkovic, non si sia cercata subito un’alternativa?

“Non è una questione di indecisione sul mercato, la Fiorentina cercava, e cerca, un giocatore totale, come lo era Milinkovic. Un giocatore fisico, forte, di temperamento e personalità, con l’illuminazione nei piedi. Questo era il campione che la Fiorentina aveva individuato. Ora, anche un po’ scottati, stanno vagliando altre opportunità. La frase di Pradè sul mondo che si apre nelle ultime due settimane di mercato fa capire quanto siano attenti. Pradè ha le idee non chiare, di più, però non so fino a che punto sia una figura determinante; se c’è un aspetto che rende un dirigente molto considerato come lo è Pradè sono le relazioni che lui ha. Nei rinnovi di Babacar e Bernardeschi, Daniele è stato decisivo, proprio grazie alla sua tela di buoni rapporti. I problemi comunque sono altri, questa libertà d’azione non c’è o solo fino ad un certo punto”.

Kalinic è l’attaccante giusto per la squadra di Sousa?

“A dispetto di quanto si possa pensare, non è un giocatore sconosciuto al grande calcio. E’ un nazionale croato, giocatore vero. Non è un goleador, lavora tantissimo in campo, molto generoso e molto forte fisicamente. Viene a prendersi i palloni fuori dall’area, lavora per la squadra, secondo me Sousa ha bisogno di un giocatore di questo tipo. Penso che sia stato ben individuato e potrebbe essere acquisto intelligente”.

Diverso quindi rispetto a Gomez?

“Sì, è molto più mobile, staziona meno in area rispetto a Gomez ma va anche lui a segno”.

Serve però almeno un attaccante esterno? Si parla di Borini

“Secondo me sì, la Fiorentina ha bisogno di un attaccante rapido, tecnico che possa giocare sull’esterno. Un giocatore che possa comunque anche tutelare la situazione di Rossi che tutti portiamo dentro al cuore. Però con obiettività sappiamo anche quello che è il suo status. Borini non mi piace granché, il giocatore non è male intendiamoci, ma non mi sembra quello adatto alle esigenze della Fiorentina”.

Foto: LF/Fiorentinanews.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. Strano, ma in questa occasione condivido parola per parola il pensiero di Brovarone!
    Che anche le querci si siano messe a fare limoni???!!?!?

  2. Per Bernadeschi e Babacar la società Viola si è mossa con un anno di ritardo.. Andava rinnovato il contratto un anno fa…

  3. Mi dispiace, ma sono d’accordissimo con Brovarone. Uomini non di calcio che fanno il mercato. Pradè, direttore sportivo qualificatissimo, non può comprare da solo, ma deve rendere conto ai baby sitter Cognigni e Mencucci che di calcio non ci capiscono niente.

  4. il mercato lo devono fare gli uomini di calcio della società di comune accordo con il mister!! i contabili si occupino dell’amministrazione!!

  5. Ma chi tu sei te per giudicare

  6. Una volta tanto sono d’accordo con brovarone: borini lasciamolo stare dov’è, se proprio non si può arrivare a qualche talento allora meglio farias.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*