Brovarone: “La Fiorentina non è costruita per il successo. Troppa cattiveria nei confronti di questa squadra”

image

Bernardo Brovarone a Radio Blu: “Voglio guardare la realtà in faccia. Questa Fiorentina ha dei valori inferiori alle prime tre squadre in classifica, forse simili alla Lazio e come fatturati siamo più o meno lì. Questa squadra ha dimostrato continuità perché ha conquistato due terzi posti, in questa stagione può fare altrettanto, è stata ottenuta una finale di Coppa Italia, una semifinale e via dicendo. Non so cosa ci aspetti da questa squadra. E’ vero le ultime due sconfitte sono inaccettabili per come sono arrivate. Nel momento in cui la Fiorentina deve determinare dimostra di non essere ancora una grande squadra, di quelle vincenti. Da tifosi non credo ci sia tanto da recriminare a questa Fiorentina perché quello che è stato fatto sino ad ora è tanta roba. Il gruppo di lavoro di Montella non ha l’obiettivo di vincere trofei o scudetti, questo è pretendere qualcosa che non è nelle sue corde. La cattiveria che gira in questo momento è fuori luogo. Le tensioni nella squadra nascono perché i proclami della proprietà non corrispondono alla reale caratura della rosa. Non si può chiedere la Champions se non ci sono giocatori all’altezza. Comportamento comunque sciagurato della squadra perché ha fallito il colpo nei due momenti determinanti della stagione. Valdifiori è un calciatore che può stare nella Fiorentina ma non è certo con uno così che fa crescere questa squadra”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

21 commenti

  1. Per fiducioso.carissimo anche io seguo la fiorentina da quegli anni e non da Firenze. Il più delle volte non mi trovo d’accordo con tanti commenti che leggo ma mai dico mai giudico incompetenti quelli che non la pensano come me.molti tifosi si accontentano altri no.vuoi forse per questo condannarli? Non mi conosci, non sai niente di me e mi dici che non capisco!!!! Alla tua età dovresti essere più saggio,lascia questi giudizi ai ragazzini …con rispetto ti saluto e sii più cauto nei giudizi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*