Questo sito contribuisce alla audience di

Bruno Gaspar e un ritiro in sordina. Basterà entrare in condizione?

Bruno Gaspar era sicuramente uno dei giocatori più attesi del ritiro di Moena. Il suo ruolo, ovvero sia quello di terzino destro, è sempre stato una carenza di tutte le Fiorentine delle ultime stagioni: le aspettative erano lecite e doverose, ma purtroppo non sono state mantenute. Questo perché il portoghese ha trascorso buona parte del ritiro a svolgere lavoro personalizzato: dopo i primi giorni in gruppo infatti, Gaspar ha sofferto i ritmi di lavoro più duri rispetto alla sua ex squadra. L’ex Vitoria Guimaraes ha saltato le prime due amichevoli ed è rientrato in gruppo alla vigilia della sfida contro il Trento, nella quale è partito dal primo minuto così come contro il Bari: quarantacinque minuti in campo entrambe le volte, con tanti dubbi sulla sua adattabilità ad un campionato come quello italiano basato sulla tattica più che sulla tecnica. Certo, probabilmente molti dubbi derivano da una condizione ancora troppo deficitaria e la speranza di tutti è che una volta rimessosi in forma, Gaspar possa mostrare a tutti il suo vero volto. Le perplessità rimangono e solo il campo potrà dissiparle: il rischio è che la Fiorentina si ritrovi ad affrontare un intero campionato con Tomovic ancora una volta titolare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

30 commenti

  1. Stefano. Hai ragioni ,fra i probincialotti , non lo conosceva nessuno. Come Borja quando arrivò a Firenze. Ma che ci vuoi fare non fiorentini siamo fatti così . Noi diamo al centro del mondo . Dante, Giotto, Michelangelo sono o non son di qui ? E allora ?

  2. Sicuramente ha bisogno di ambientarsi ma se il ragazzo è sveglio vedrete che dimostrerà il suo talento perché tecnicamente è valido.

  3. Aspettate un paio di mesi a giudicarlo..un fenomeno non lo è sicuramente..poi vedremo…FV

  4. c’è tempo fino al 31 agosto x rivenderlo! e in regalo l osservatore che l ha segnalato

  5. Tranquilli Bruno Gaspar è un fenomeno, parola del mago salentino…….un lo conosceva nessuno prima e non lascerà alcuna traccia di se a Firenze…….fortuna che c’è Tomovic! Ragazzi chi lo ha visto in ritiro a Moena ne parla come un’acquisto imbarazzante.

  6. Corvino non ha passione per i terzini. Meglio i quartini.

  7. Sarà Nenad Tomovic il titolare,tranquilli,l’uomo di Vernole le ciofeche le imbrocca tutte,e avrà una buonissima pensione,alla faccia dellla Fornero

  8. L’ho detto quando era solo un opzione di acquisto , ma se era bravo il Benfica che ne deteneva il riacquisto non l’ha ripreso e in più lo Sporting invece di prendere Gaspar ha preso Piccini dico un motivo ci sarà.

  9. Per ora pare l’ennesimo bidone del corvo. Speriamo sia una rivelazione e di essere smentito! Forza viola!

  10. È il sistema capitalista, Corvino ne è un grande sostenitore, bisogna far girare i soldi, via una ciofeca (milic) dentro un brocco, l’importante è continuare a far girare i soldi con più soldi girano più si guadagna.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*