Questo sito contribuisce alla audience di

Bruno: “Roncaglia come me, gli piace mordere l’avversario. Ma è ora di correggersi quando vede l’area di rigore”

Si diverte Pasquale Bruno a parlare di uno dei nuovi acquisti della Fiorentina, Facundo Roncaglia. Tra i due ci sono grandi similitudini, soprattutto nello stare in campo. “Roncaglia è il difensore classico – dice Bruno a La Nazione – il difensore vero. Quello che, come si diceva ai miei tempi deve ’mordere’ l’avversario…Facundo mi piace moltissimo, sì mi assomiglia — continua Bruno — anche perché è un giocatore… irriverente. Magari deve correggersi un pochino quando lavora in area…In area il centrale deve arrivare meno volte possibile in scivolata, deve evitare di essere troppo irruento perché poi fioccano i rigori. In Italia ci sono gli attaccanti più… tremendi, diciamo così?, del mondo. Li tocchi e vanno giù. Roncaglia deve imparare a dosare meglio i suoi interventi. Ad essere spietato fuori dall’area e meno vulnerabile quando passa la linea bianca. E io questo glielo posso dire — chiude Bruno — visto che ho giocato centinaia di partite in serie A ma di rigori ne ho provocati sì e no uno”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA