Questo sito contribuisce alla audience di

Bucchioni: “I tifosi devono stare vicini a Gomez, la corsa per il terzo posto…”

Enzo Bucchioni è intervenuto al Pentasport di Radioblu soffermandosi su diversi temi legati al mondo della Fiorentina.

Su Toni: “E’ legato alla Fiorentina e a Firenze: è stato artefice degli anni migliori della gestione Della Valle. Poi è stato praticamentete resuscitato dalla Fiorentina che prendendolo dagli Emirati Arabi gli ha allungato la carriera. In futuro credo che lo rivedremo a Firenze, magari da uomo immagine.

La corsa per l’Europa: “Per il terzo posto c’è una ressa di pretendenti ed è un peccato aver iniziato male il campionato. Il gioco della Fiorentina è efficace e spumeggiante. Gli altri, a partire dal Napoli passando per il Milan fino alla Lazio, non sono costanti e la Fiorentina deve approfittarne. Dopo l’Empoli, che non sarà una partita facile, c’è un tris di partite molto abbordabile. E’ un momento felice, di cui dobbiamo godere.

Sul Franchi che deve tornare l’antico fortino: “La Fiorentina gioca in Italia, dove prevale la tattica rispetto alla tecnica: è questo il perché del cammino positivo in Europa, dove tutti giocano al calcio. Al Franchi tutte le squadre vengono con undici uomini dietro la linea del pallone e fanno catenaccio per 90 minuti sperando di portare a casa un punticino. La Fiorentina è una squadra spettacolare, il modulo più efficace è il 3-5-2“.

Sorteggio: “Credo che il sorteggio sia difficile: il Tottenham è una squadra forte che gioca bene e che ha giocatori fortissimi: lo stadio è bellissimo, forse uno dei migliori. Il pubblico è praticamente in campo. Se facciamo risultato a Londra, avremmo già fatto qualcosa.

Su Gomez: “Mi rifiuto di pensare che un ragazzo di 29 anni sia finito. Va aspettato perchè un anno di stop pesa e non poco. Da quando gioca con continuità la Fiorentina ha più facilita nel segnare: questo perché le attenzioni dei difensori sono rivolte verso il tedesco. Sono convinto che tornerà quello del Bayern, va aspettato. I mugugni su Gomez non hanno senso: vale la pena incoraggiarlo e sostenerlo, il suo ritorno è la priorità. Dobbiamo solo stargli vicino”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA