Questo sito contribuisce alla audience di

Bucchioni: “La Fiorentina ha messo in vendita Bernardeschi. Insieme a lui se ne andranno altri quattro”

Nel suo editoriale per Tmw, Enzo Bucchioni torna sulla questione Bernardeschi: “Per Bernardeschi la Fiorentina spera di “tirare su” almeno un cinquantino. La Viola ha deciso di mettere sul mercato il suo giovane talento della Cantera e Corvino dovrà essere bravo a stimolare la concorrenza fra Chelsea, Inter e Juve che hanno presentato offerte importanti all’avvocato Bozzo procuratore di Bernardeschi. Altre sono in arrivo. Ma da Firenze andranno via anche Kalinic, Ilicic, Badelj e Tatarusanu. Se Corvino è bravo con questa massa di soldi (un’ottantina di milioni) può fare davvero una squadra importante”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

33 commenti

  1. Che vergogna. eddai ma perché svendiamo ? Ok l autofinanziamento, ma se dobbiamo cedere questi giocatori , facciamo berna a 70 80 milioni ( romangnoli a 30 joao mario 40 ecc ec ) si sentono cessioni assurde berna 80 ci sta . Poi kalinic 40 e sono 120 40 in piu di quello che otterremmo con tutti , tata a 10 ilcic pure e idem badelj che forse è l unico da svendere a 5 visto quanto vuole andare via. Detto cio 145 milioni – 150. Questo dobbiamo ricavare, perché dobbiamo ricostruire gia adesso una squadra, e cedendo i migliori servono sia i sostituiti che i nuovi in ogni reparto

  2. da testate giornalistiche più attendibili di lei non ho sentito che la Fiorentina a messo in vendita Bernadeschi egregio signor Bucchioni mi sembra che da un po’ di tempo a questa parte lei cerca di alimentare solamente polemiche

  3. e’ gia dal mercato invernale che sapevano di voler cedere Bernardeschi. Altrimenti non avrebbero preso Saponara rotto visto che tra l’altro era il ruolo piu ‘coperto che avevamo , avendo ilicic, Bernardeschi , e all’occorrenza Borya valero.. e non hanno preso un terzino destro , ruolo assoluamente scoperto.ERA PER ADDOLCIRE LA PILLOLA…SERAVANO CHE SAPONARA GIA CI FACESSE VEDERE CHE BERNARDESCHI ERA SOSTITUIBILE

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*