Bucchioni: “Il ritiro non è la soluzione giusta per la Fiorentina. Qui viviamo un paradosso, ecco di cosa si tratta e speriamo che Montella non assomigli a…”

Enzo Bucchioni, noto giornalista sportivo, è intervenuto a Radio Blu. Ecco le sue parole: “Ritiro viola? Non so se sia la medicina giusta, la decisione deve venire dall’interno: Della Valle non è un presidente che sta col fiato sul collo a squadra ed allenatori, non vuole sapere in anticipo la formazione. Il problema della Fiorentina è di natura tecnico-tattica e con il ritiro non si risolve nulla. A Firenze è da tanto che ci si trascina nelle incongruenze: ad esempio se Montella viene a dire che è un problema di testa, non capisco perché continua a far giocare la squadra in quel modo. Viviamo un paradosso in quanto se dovessimo vincere l’Europa League si parlerebbe di trionfo totale, se non dovessimo andare fuori di fallimento. L’errore è stato fatto quando la squadra ha abbandonato il campionato, anche se inconsciamente. Se avessimo vinto contro Hellas e Cagliari, eravamo a soli quattro punti dal secondo posto. Spero che Montella non assomigli troppo a Zeman, perché la squadra non sa difendere un risultato: il Real Madrid di Ancelotti cambia pelle a seconda dell’avversario che deve affrontare e questo deve imparare a farlo anche il tecnico napoletano”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

19 commenti

  1. E’ la seconda volta che mi trovo totalmente d’accordo con Bucchioni, la cosa mi incomincia a preoccupare.

  2. Montella impari a cambiare le cose in corsa e a curare la difesa. Ha una squadra che poteva essere tranquillamente seconda e ci vado piano. Il mister poi alle volte è permaloso e ora è nella fase pessimistica. Bisogna avere equilibrio e credere nei propri mezzi. Non vedo fenomeni a giro. Se vogliamo ce la giochiamo con tutti.

  3. Dai su allora continuiamo a infamare bucchioni e a difendere a spada tratta co i paraocchi la fiorentina via…bene cosi…tutto a posto

  4. Pennellone ed Anna hanno ragione, certi paragoni mi sembrano un pochino azzardati.

  5. Il real madrid ?e poi con cagliari e verona che si doveva difendere?

  6. Ha ragione Bucchioni a dire che Montella deve prendere esempio da Ancelotti per come cambia pelle alla sua squadra. Tra l’altro anche le rose di giocatori a disposizione dei 2 tecnici si assomigliano molto se non praticamente uguali.

  7. Real Madrid, Ancelotti, ma che dice bucchioni, e voi che gli date ragione. Ma li avete visti i giocatori del real Madrid, sia i titolari che diciamo così, le riserve. Avete perso il capo, bucchioni abbozzala, a saltare da un carro all’altro finisce che ti spezzi le gambe

  8. Il fatto è che SOLO la vittoria (molto improbabile) dell’EL darebbe un senso a questa stramba stagione sulle montagne russe e, alla fine, mediocre come al solito… C’è una linea di pensiero di alcuni giornalisti che sostiene che la squadra è tecnicamente limitata e che quindi Montella ha fatto il massimo, mentre io credo che la realtà sia esattamente l’opposto, ovvero che la squadra sia un’ottima squadra ma che Montella ne abbia evidenziato tutti i limiti, incapace di leggere bene le partite, di prepararle adeguatamente, di cambiarle efficacemente in corso d’opera e soprattutto di non sapere trasmettere loro la giusta mentalità, anzi di avere depresso la squadra con dichiarazioni assurde, tipo che abbiamo fatto il 110%, come dire che i giocatori sono quello che sono ma io sono stato talmente bravo da essere riuscito a fare dare loro il massimo e pure di più…

  9. BRAVO BUCCHIONI.hai messo il dito nella piaga e hai messo a fuoco il problema.come dici tu il Real Madrid di Ancelotti cambia pelle a seconda dell’avversario che deve affrontare e questo MONTELLA NON L’HA ANCORA CAPITO, anzi non l’ha capito x niente perche persevera negli stessi errori . Per me Montella è un ottimo giovane allenatore ma incompleto, è affezionato ai suoi errori e alle sue stranezze e manie, forse per un sogno estetico o chi sa cosa. E’ specializzato in squadre “carta”, vinciamo con le squadre “pietra” e spesso con squadre “carta”, ma quando incontriamo squadre “forbice” (tutte votate a difendere il presidio e fare ripartenze brucianti in massa), veniamo facilmente fatti a fette, e spesso recuperati quando vinciamo. La cosa che stupisce è che ormai sono anni, e nulla cambia, anzi ci becchimo la straordinaria umiliazione calcistica di perdere a Parma da una squadra allo sbando, moribonda ormai quasi morta, che con un ultimo sussulto di flebile vitalità, ci strozza con un calzino, perchè non dispone di meglio, con noi armati di spada e corazza…!!!! Montella dice che siamo votati all’attacco e deboli in difesa….se è così, e lo sai, fai qualcosa!!!! chi dorme non piglia pesci, se hai un male, toglilo… due anni sono tanti per correggere un difetto… ha ragione Gomez…. i trofei non vengono dati con una votazione del pubblico di fini aficionadi estetizzanti….nè vangono assegnati per il bel gioco…. e inoltre, per essere precisi, noi non siamo votati all’attacco, siamo votati al possesso di palla, che da solo, si scusi la brutalità, è come quei ragazzini che si chiudono nel bagno con giornaletti di donnine, e non conquistano donne, né belle ne brutte, né danno figli alla moglie e alla famiglia!!!! Abbiamo visto che Gomez attivato come è nelle sue caratteristiche di anticipo di testa e di realizzazione da killer, fa goal eccome!!… nel Bajern segnava il doppio esatto di Klose, controllare, prego….Gilardino è eccezionale in area affollata, Babacar è un futuro grande centravanti…. Allora, non solo non mettiamo mai un doppio centravanti nelle partite bloccate da assalto al fortino, quando oltretutto nessun nostro centrocampista entra in area (non prendiamo nemmeno spunto dal fatto che nei calci d’angolo segniamo perchè in area ad aiutare il povero centravanti ci vanno difensori che segnano, dividendosi i marcatori avversari mentre i centrocampisti fanno le belle statuine), ma anche non lo serviamo mai, il centravanti, ubriacati noi stessi dagli infiniti passaggi al limite dell’area avversaria….che oltretutto ci attirano tutti ai limiti dell’area e ci espongono alle ripartenze…, noi abbiamo avuto una boccata di ossigeno dal nostro Egiziano Magico, jolly pescato che si va esaurendo, perchè gli stanno prendendo le misure, acca nisciuno è fesso, già con l’Udinese gli tenevanono un uomo addosso, perchè non lo serviamo negli spazi, ma sui piedi, nostro viziaccio

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*