Bucchioni: “Vogliamo tutti bene a Rossi, ma non si può regalare un giocatore agli avversari”

Enzo Bucchioni, giornalista vicino all’ambiente della Fiorentina, parla così a Radio Bruno: “Vedere Rossi in campo è stata una sorpresa. E’ chiaro che tutti vogliamo bene a Pepito, e tutti lo aspettiamo a braccia aperte. Sousa sta facendo una grande cosa perché Rossi è un patrimonio della Fiorentina ma in certi momenti della stagione Rossi non si possa regalare agli avversari. Lui lo sa benissimo e la sua faccia al momento del cambio dice tutto. Non è possibile adesso regalare un giocatore agli avversari. Mi chiedo se è giusto partire dal primo minuto con lui. Non credo che quella di ieri fosse la gara adatta per il recupero di Rossi perché qui c’è in ballo forse anche lo scudetto e bisogna giocare con la formazione migliore”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

23 commenti

  1. L’allenatore deve piantarla con questi atteggiamenti presuntuosi alla “io posso mischiare giocatori e ruoli tanto i risultati non cambiano”. Abbiamo visto bene ultimamente che i risultati cambiano eccome.

  2. Il solito farneticante buca…l’unica cosa giusta che ha detto in questi giorni è che urgono rinforzi…per la precisione un centrale difensivo, un esterno e un centrocampista. Quanto a pepito deve giocare sempre e comunque perché forse oggi a volte sembriamo in dieci con lui ma quando ripartirà, e lui ce la farà, allora sembreremo in dodici e potremo toglierci grandi soddisfazioni. Fratellini rompete il porceĺlino con la testa di buca.

  3. Dico due cose; la Fiorentina si esprime meglio con due punte delle quali una è Kalinic,l’altra ideale ora come ora sarebbe Bernardeschi con Kuba a copertura della fascia dx in alternativa sulla fascia dx ci sono Gilberto e anche Mati. Seconda cosa Rossi ora come ora può giocare titolare per tentare di sbloccarsi con il goal solo in Coppa Italia e nella gara d’Europa League; a fianco di Kalinic si può schierare con continuità Babacar più avanzato per valutarlo fino al mercato di Gennaio.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*