Bucciantini: “Hagi mi suggestiona ma vorrei vedere quanti palloni riuscirebbe a giocare tra i ‘grandi’”

Ianis Hagi in azione al Franchi. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Grande curiosità sta suscitando il giovane Ianis Hagi, soprattutto in attesa del suo esordio in gare ufficiali con la prima squadra. E del rumeno figlio d’arte ha parlato a Radio Blu Marco Bucciantini: “Sono rimasto suggestionato dal cognome, sicuramente pensa e tenta un bel calcio in campo. In questo momento bisogna vedere quanti palloni riuscirebbe ad attaccare, quelli che a luglio sembrano 15 palloni giocati, a ottobre diventano 2. Certo è che a guardarle le partite si migliora poco, giocando sicuramente di più. Si impara lottando in campo, sbagliando un passaggio, giocando con i compagni e con il loro linguaggio del corpo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Anche i titolari toccano due palloni in senso costruttivo ,gli altri quindici o sono inutili o controproducenti

  2. michele sozio,

    Hagi, un talento da inserire gradualmente in prima squadra, facendogli giocare scampoli di partita, allungando via via il minutaggio .

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*