Questo sito contribuisce alla audience di

Bucciantini: “Kalinic non è un professionista. Sono più curioso che soddisfatto dal mercato della Fiorentina”

Marco Bucciantini, de L’Unità, a Radio Blu parla così della Fiorentina e del caso Kalinic che tiene banco ormai da mesi: “Kalinic è in un’estate difficilissima dal punto di vista psicologico ma è ingiustificabile questo tuo atteggiamento. Con questo atteggiamento sta minando quella che pensavamo essere una sua qualità ovvero la professionalità. Dispiace scoprire che Kalinic non è così puro. Lui ha dato tanto alla Fiorentina ma è vero anche il contrario. La Fiorentina sta realizzando il sogno di Kalinic perché è grazie ai viola che può finire al Milan. Ora la Fiorentina è tutta da scoprire perché fino alla settimana scorsa mancavano praticamente tutti. Ad oggi non sono soddisfatto dal calciomercato della Fiorentina perché ho l’impressione che se ne sono andati i più forti della squadra”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

38 commenti

  1. Chi è arrivato è all’altezza. sono le tempistiche da rivedere. Comunque niente scuse, a milano per vincere.

  2. Basta pianti….per chi è uscito dalla Viola!! Abbiamo una squadra giovane e motivata, diamogli il giusto tempo per crescere! Sono sicuro che abbiamo una buona squadra!

  3. Ha te fra diavolo purtroppo il sole continua ha darti noia! Ma gli dias cose’? Anche esseryrich può giocare li! Eventualmente anche benassi! Ma datti all’ippica quel poco che ci è rimasto ti basta!

  4. Marco, ti stimo troppo x contraddirti! Ma questa voltabnn posso fare altrimenti! Quelli buoni chi sono? Borja? Con TT il rispetto 33 anni, in fase calante ilicic ormai anche lui aveva fatto il suo tempo! Gli unici sono Berna( che vuoi fare gobbo di nascita) vecino purtroppo aveva la clausola! Ma chi hanno preso credo nn sia inferiore! Simeone secondo me è meglio di kalinic almeno ha tanti ampi marginibdi miglioramento! Io invece sono molto contento! Forza viola!

  5. Concordo con Bucciantini , invece di trovare due terzini titolari siamo con 4 terzini che di 4 non se ne fa 1 , manca ancora un esterno alto a sx .

  6. A ben riflettere, caro Bucciantini, se ne sono andati gli avidi di danaro. I loro sostituti ci potranno dare un piazzamento migliore rispetto all’ottavo posto e sicuramente non ci faranno perdere con le squadre che retrocederanno in serie B, come si è verificato con Empoli, Palermo e Pescara.

  7. Ho sentito in diretta Bucciantini alla radio quando ha espresso il concetto!
    Oltre i problemi telefonici, forse a Pescara non piglia, in teoria lui non ha usato un tono netto sull’insoddisfazione.
    A modo suo, molto garbato e sereno, ecco forse troppo nostalgico, ha detto che chi se ne andato erano più forti di chi è arrivTo gli ultimi giorni.
    Ma mentre lo diceva pure io ho pensato, ma siamo arrivati ottavi!!!… buttati fuori come polli dall’Europa League, e pure dalla Coppa Italia. Purtroppo credo che abbia steccato su questo pensiero. Perchè la Fiorentina non poteva più campare sui nomi, perchè ti chiami Borja- Vecino etc etc… ma di calciatori motivati. Per quanto forti potevano essere, e a parer mio non lo erano, sennò non si arrivava ottavi, loro non erano più da Fiorentina.

  8. se sono andati via i più forti della squadra evidentemente si erano dimenticati, lo scorso campionato, di dimostrarlo! Non c’è niente di peggio di essere nostalgici e dietrologi nel calcio.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*