Buona la prima! Ma il bello viene adesso…

Sousa Udinese 3

Domenica è iniziata una quindicina di giorni caldissima, per non dire bollente, per la Fiorentina. Il meglio deve ancora venire, cantava Ligabue e mai motivetto fu più appropriato per i viola attesi da un serie di partite decisive in campo italiano ed europeo. Anzitutto la doppia sfida contro gli Spurs di giovedì prossimo e del 25 febbraio, quando si saprà chi tra inglesi e fiorentini accederà agli ottavi di Europa League. E occhio anche in Serie A perchè la Fiorentina è attesa da due (per non dire tre) sfide che potranno dire molto per la classifica visto che nel giro di tre giornate la squadra di Sousa affronterà Atalanta, Napoli (in casa) prima di far visita alla Roma a inizio marzo. Dopo le polemiche per il mercato e le presunte tensioni tra tecnico e dirigenza, adesso squadra e tifosi dovranno stringersi in una forte alleanza per tentare di superare alla grande questo primo tour de force stagionale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Pensiamo una gara alla volta. Ora testa al Tottenham

  2. Dovete aggredire tutti i palloni senza paura. E occhio in difesa perchè a destra abbiamo beccato due gol ( Lazio prima e Inter poi ) che neanche i non addetti ai lavori avrebbero evitato. Roncaglia prima causa. Inoltre la Fiorentina deve fare molta attenzione alle ripartenze in cui è veramente poco dotata ad evitare.

    Sousa mi raccomando se ti serve una dritta fammelo sapere resto a disposizione ahahahah !
    Caxxate a parte ho notato delle falle proprio nei 2 aspetti sopra citati. Credo sia un problema da non sottovalutare a partire da domani col Totthenam prima che si cronicizzi all’interno della squadra.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*