C. Zanetti: “Jovetic sarebbe un lusso ma dipende se è motivato. Il mio ritorno? Le cose non andarono come mi avevano promesso”

Il regista della Fiorentina ai tempi del primo Jovetic era Cristiano Zanetti, oggi tecnico dei Beretti della Carrarese, che a Radio Bruno ha parlato proprio del possibile ritorno del montenegrino: “Credo che alcuni risultati siano stati condizionati dagli episodi, più che dalle prestazioni però credo che la squadra sia ottima e che possa puntare all’Europa senza problemi. Dalle parole che rilascia Sousa mi sembra molto preparato ma anche motivato, chiaramente qualche risultato in meno fa nascere qualche chiacchiera ma non credo che ci sia demotivazione da parte sua. Caso Badelj? La società dovrebbe gestire al meglio le cose per tenere all’interno queste situazioni. Ora che c’è di nuovo Corvino tocca a lui continuare a dimostrare di poter fare nuovamente bene come in passato, senza adagiarsi su quanto già ottenuto. Jovetic ritorno giusto? Giocatori di questo livello servono sempre, dipende da Stevan se ha le stesse motivazioni per tornare a Firenze. Se le ha lui è un giocatore talmente importante che sarebbe quasi un lusso per la Fiorentina. Dipende molto da lui. Ritorni rischiosi? No, il problema principale è che quando tornai cambiarono le cose dopo appena un anno, diversamente da quanto mi era stato detto. Chiaramente quando c’è un cambio tecnico e si lascia una persona importante come Prandelli, è normale pagare dazio l’anno dopo perché ripartimmo praticamente da zero”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Ormai anche i sassi sanno che i della valle sono solo aria fritta, parole che un alito di vento porta via così come nessuno si ricorderà di loro se non per una proprietà di perdenti.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*