Caceres, in programma incontro tra Corvino e l’agente

L’edizione odierna de La Nazione rilancia l’indiscrezione secondo la quale la Fiorentina sarebbe sulle tracce dell’ormai ex difensore della Juventus Martin Caceres. Le due sicurezze in questo caso sono che Corvino avrebbe chiesto alla la Juventus certezza sullo svincolo del giocatore e che il suo procuratore Daniel Fonseca nel giro di poco tempo si metterà in contatto con il dirigente viola per parlare dei vari dettagli anche per capire se da semplice obiettivo di mercato ci sono i margini per poter intavolare una vera trattativa. In ogni caso la Fiorentina ha le idee ben chiare sulla proposta da presentare a Caceres, la quale però allontanerebbe l’uruguaiano dall’ingaggio attuale percepito alla Juventus.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. Nel contratto basta scrivere che lo stipendio si riduce per ogni partita non giocata per motivi fisici ! Zero partite=zero eurini,semplice!!!!

  2. Forse, ma non più di altri. Non è, insomma, un Rossi. Ma, a parte il fatto che la tua campagna acquisti sarà (come sempre) basata su questo, ovvero scartine giovani senza alcuna referenza abbinate a giocatori più esperti ma, per un motivo o per l’altro (tra cui anche i problemi fisici pregressi), da rilanciare, io comunque lo prenderei tutta la vita. Giocatori così servono come il pane. Si tratta semplicemente di vendere Tomovic e prendere un’alternativa a Cáceres più dignitosa tecnicamente di Tomovic e più fresca fisicamente di Cáceres.

  3. Gabriele, è sempre rotto. È questa non è una mia opinione, sono fatti.
    Stessi discorso per Babacar, mi dispiace davvero, ci ho sempre creduto tanto, ma si fa male due o tre volte a stagione e per rientrare gli servono sempre tempi biblici!

  4. Altro che cerotti e storielle varie, se lo prendessero farebbero il primo acquisto sensato, in fase difensiva, dai tempi di Gonzalo. Esperienza, duttilità, qualità, “garra”, abitudine alla vittoria e anche quella certa dose di follia che, quando non esagerata, è una dote che dentro a uno spogliatoio serve più della tecnica, per vincere (sempre che questa parodia di società voglia davvero vincere almeno una coppetta Italietta, al di là dei proclami corviniani). Fino all’infortunio era un quasi titolare della difesa più forte d’Italia, e di una delle più forti d’Europa. Frega assai se ogni tanto s’è rotto, basterebbe dare Tomovic al Toro e prendere un’alternativa più dignitosa del serbo, da schierare al posto di Cáceres nelle partite meno importanti.

    Il vero problema è quell’ingaggio: anche se lo tagliasse, non rientrerebbe mai nei parametri auto imposti dalla suddetta parodia di società, onde per cui non crederò mai al suo arrivo finché non lo vedrò coi miei occhi.

  5. Se prendiamo Caceres, cominciamo a fare scorta di cerotti che ce ne sarà bisogno.
    E magari individuiamo già il suo sostituto visto che giocherà poco più di Benalouane…

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*