Questo sito contribuisce alla audience di

Calamai: “Babacar sa che Kalinic sarà ceduto e vuole la sua occasione. Bernardeschi? Vuole restare ma non diventare prigioniero”

A Radio Blu il giornalista Luca Calamai ha fatto il punto sulle situazioni Babacar e Bernardeschi: “Credo che Babacar abbia la sensazione che Kalinic lasci la Fiorentina, per cui si riproporrebbe l’opportunità che gli era stata offerta un paio di anni fa. Lo convinsero a restare, dicendogli che sarebbe stato venduto Gomez e che si sarebbe giocato la maglia da titolare con il centravanti che la Fiorentina avrebbe acquistato. Poi fortunatamente quella di Kalinic fu una grandissima operazione di mercato. Babacar è convinto che fra pochi mesi potrebbero crearsi le condizioni giuste per lui, lui vuole l’occasione, è convinto di valerla e meritarla. La presenza di Corvino è garanzia di onestà nei suoi confronti, siamo arrivati ad un passaggio decisivo della sua carriera, la Fiorentina è la sua primissima scelta: se non gli verrà concessa questa opportunità ovviamente andrà via. Non esistono più vie di mezzo, cioè ripartire con Babacar come riserva. Bernardeschi? Io lo vedo intenzionato a restare, almeno per un anno. E la Fiorentina lo vuole tenere. Il problema è come trovare un punto di incontro tra queste due volontà, perché per allungare un contratto già esistente lui vuole avere la garanzia di non diventare prigioniero della Fiorentina, avendo la possibilità di potersi liberare dall’anno prossimo ad una cifra onesta”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. E’ una cosa vergognosa! La Fiorentina dopo otto anni che lo sta provando,è ancora in dubbio se tenere o no questo scarsone.Io mi lamento di ilicic….Tutto sommato per capire se lo sloveno sia buono o no,sono passati solo cinque anni…

  2. Babacar titolare. Coi soldi di kalinic e ilicuc facciamo una difesa eccellente; lanciamo un giovane che di sicuro non levi il posto di baba. E con la cessione di tomovic tatarusanu e badelj prendiamo un ottimo centrocampista.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*