Calamai: “Badelj vuole restare, i problemi ce li ha il procuratore. Borja Valero ferito da un incontro con la società”

Il giornalista de La Gazzetta dello Sport, Luca Calamai, ha fatto alcune rivelazioni relative a due giocatori viola di cui si parla molto in chiave mercato: “Badelj vuol stare alla Fiorentina. C’è un contenzioso in atto tra il suo procuratore e la Fiorentina e probabilmente la società ha torto in questa circostanza, ma il giocatore non c’entra niente in questa contesa. Borja Valero è rimasto ferito da un incontro avuto con la società nel corso del quale si è parlato di un prolungamento fino al 2021 e forse ci voleva un po’ di savoir faire nel dare una risposta ad un calciatore che ci ha sposato. Ma anche con lui non ci sono problemi insormontabili”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

14 commenti

  1. Calamai dovresti essere contattato per il sequel di ” bugiardo bugiardo” , fra te e Bucchioni non so chi in questo momento lecca di più !
    Ma dove si vuole andare con questa classe giornalistica ! tutti o quasi soldatini , bei soldatini del Regno di Diego !

  2. Cara Redazione riporto testualmente: Borja Valero è rimasto ferito da un incontro avuto con la società nel corso del quale si è parlato di un prolungamento fino al 2021 e forse ci voleva un po’ di savoir faire nel dare una risposta ad un calciatore che ci ha sposato……..hanno offerto un prolungamento di 5 anni al giocatore….ed è rimasto ferito deluso per questo!!!!??????
    se me lo spiegate ……..grazie.

  3. Caro Calamai, ora capisco perchè ti fanno scrivere nella “rosea”. Se un procuratore fa un casino del diavolo ed il suo assistito resta muto senza nè smentirlo, nè tacitarlo, secondo te cosa può voler dire ?! Magari che a Badelj sta bene cosa dice il e come si comporta il suo manager ?! Sveglia !!

  4. Calamai un tu sei bono manco fritto… Poi c’è il solito cisko che spara i suoi missili così a casaccio da buon strisciato…. Va ia va ia… Bruco

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*