Calamai: “Fiorentina, difficile trovare qualcosa di positivo. Mercato davvero triste. C’è una sola speranza…”

Luca Calamai, come di consueto analizza la situazione della Fiorentina a Radio Blu: “Trovare qualcosa di positivo in queste ultime 5 amichevoli: molto difficile, sono in difficoltà. Il calcio d’Agosto dà comunque indicazioni importanti…la Fiorentina l’anno scorso era la squadra più in forma, più brillante, e il campionato testimoniò tutto ciò. Il mercato? Triste, davvero triste, e la questione Corluka lo ha testimoniato. Il giocatore che giustificherebbe un’operazione da supermercato può essere Kalinic, ma non c’è sta voglia matta sul mercato per il croato. La speranza è che si crei un mercato inatteso per Gomez e Babacar…ed ottenere qualcosa da questi due. La situazione del difensore è assurda ed è difficile trovare alibi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

23 commenti

  1. Ricordo un articolo di venti giorni fa che il signor calamai diceva che là fiore da lì a poco avrebbe presentato un giocatore esterno straniero che non ci sarebbe stato bisogno di andare a cercare. Su Wikipedia quanto era famoso . Ma vai a c…..re

  2. O Calamai non tutti i tifosi sono ripresi dalla piena io mi.ricordo tutti i tuoi articoli pro SOCIETÀ e per ultimo incensavi la SOCIETÀ dopo la festa di Moena.
    Troppo facile dirlo ora…

  3. Ma se non ci sono soldi, non si riesce a vendere Gomez, nè altri e la proprietà è irremovibile nell’applicazione del piū intransingente fair play finanziario, perchė si perde tempo a star dietro a giocatori da acquistare che per le nostre casse sono semplicemente irraggiungibili. Un tira molla estenuante e sempre puntualmente destinato a sortire effetti negativi tra cui la perdita d immagine. Vorrei consigliare ai nostri uomini mercato di conciliare l’entusiasmo (se ancora c’ė ) con il buon senso. Anch’io vorrei comprare delle Tod’s al 50/60 del loro effettivo valore, ma mi rendo conto che agli occhi degli addetti alle vendite mi renderei semplicemente ridicolo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*