Calamai: “Firenze non mi sembra innamorata di Bernardeschi. Babacar-Gabbiadini? Magari, ma non so cosa se ne faccia Sarri”

A Radio Blu il giornalista Luca Calamai parla di Bernardeschi e del presunto scambio tra Babacar e Gabbiadini: “L’anno scorso Ilicic ha fatto 13 gol, con 8 rigori, spesso non si considera questo fattore. Se li avesse tirati Bernardeschi magari avremmo detto che aveva imparato a segnare. Il ruolo è quello giusto, con la Germania ha cercato di effettuare la conclusione che fanno quelli bravi, come fa Messi che la piazza in un angolo. Deve imparare ad essere meno bello ma ha ancora 22 anni, ha il diritto di sbagliare e invito la gente a volergli bene. A Firenze non è facile giocare perché in campo si sente tutto e in questo momento non percepisco uno stadio innamorato di lui, si sente quando sbaglia Bernardeschi. Babacar quasi bocciato? La Fiorentina ha perso il timing per cedere Babacar e a questo punto dovrebbe svenderlo, cosa mai positiva. L’ipotesi di uno scambio con Gabbiadini potrebbe dare l’opportunità ad entrambe le società di rivalutare i giocatori ma rimango perplesso per l’utilità che avrebbe Babacar nel gioco di Sarri. Il Napoli per altro ha già Zapata con quelle caratteristiche. Poi se il Napoli è convinto di farlo ben venga”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. Berna come montolivo eterno giovane!!! Manca sempre un centesimo per fare un euro!!! Basta parlare di mezzi giocatori!!! Uno si innamora dei campioni!!! Baggio bati Antonio dunga rui!!!

  2. Ma la domanda è:”ma noi di Calamai che ce se ne fa??!?!?!?”

  3. Cambia ottico orbo te sei proprio il leccac***lo delle milanesi

  4. Povero Babacar,a mio avviso grande centravanti,nella penna di giornalisti che non capiscono un cavolo e con i loro scritti condizionano anche le opinioni dei tifosi; se con Sarri il senegalese gioca e segna e’ bene che il sig. Calamai cambi mestiere.

  5. Purtroppo si continua a non capire che Babacar non è adatto per giocare, in questa Fiorentina, come unica punta…non è il sostituto di Kalinic, ma quello adatto a giocare insieme a Kalinic; Baba può fare anche l’unica punta, ma la squadra deve praticare un gioco veloce sulle fasce, con rapidi contropiedi, lui sa inserirsi negli spazi e chi gestisce la palla deve leggere i suoi movimenti e servirlo, ma questo non può avvenire nella Fiore, dove si pratica un gioco lento e macchinoso, molto prevedibile, dove le fasce quasi mai riescono a saltare l’uomo, centrocampisti che non sanno inserirsi, creando gli spazi necessari a dettare il passaggio

  6. …sai calamai come funziona: uno si innamora di chi gioca bene…per ora e’ tutta farina del sacco di bernardeschi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*