Calamai: “I Della Valle vogliono stare tra le prime sei. Montella si è guardato intorno da professionista ma non ha visto niente di interessante”

A Lady Radio il giornalista de La Gazzetta dello Sport, Luca Calamai, parla della questione Montella: “Sicuramente i Della Valle non vogliono fare della Fiorentina una squadra di media classifica, di quando cominci la stagione decimo e la finisci nono o undicesimo. L’obiettivo è stare tra le prime 6 del campionato, cercando di sfruttare l’anno buono o quello cattivo degli altri. Già quest’anno la Fiorentina poteva arrivare ai preliminari, forse non può perseguire tutti gli anni questo obiettivo ma cercare di farlo investendo nell’anno giusto. La Fiorentina è l’unica delle grandi ad aver concluso il bilancio dell’anno in passivo, perché Della Valle aveva puntato la Champions provando a sfruttare l’attacco con Rossi, Gomez e Cuadrado. Poi è successo quello che è successo, ma in quel momento era giusto provarci. In altri momenti è più giusto ricominciare a creare valore, a investire sui giovani e questo ti rende non competitivo subito. L’unica speranza di costruirsi un futuro giusto è rispettare i canoni del fair-play finanziario, in tutta questa situazione subentra Montella che non c’entra niente. E’ un professionista che ha cercato di vedere se intorno c’era qualcosa di più interessante, dopodiché ha riferito di essere rimasto toccato dall’amore di Firenze dopo l’ultima partita. Però lunedì mattina doveva dire che restava alla Fiorentina ma non l’ha fatto; si è guardato intorno ma non c’era niente di appetibile. Se lui sta bene a Firenze, insieme ai Della Valle presenteranno alla gente il progetto futuro. Se invece Montella vuole le garanzie per lottare per la Champions ha tutti i diritti di andare ad allenare altrove, non saprei dove se non alla Juventus. Non vedo comunque grandi sorrisi e scenari entusiasmanti intorno alla Fiorentina, a Milano ma anche a Roma hanno i loro problemi, a Napoli hanno preso Sarri e perderanno Higuain e Callejon”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

15 commenti

  1. calamai, bucchioni, pistocchi… : tutta gente da ospizio senile riservato ai telenovellari con la più grande fantasia

  2. C’E’ CASCATO IN PIENO CALAMAI…E’ IL GIOCHINO DEI DV … FANNO GROSSI INVESTIMENTI SOLO SUI GIOCATORI CON I QUALI FARE PLUSVALENZA … POI , SICCOME QUESTE PLUSVALENZE NON LE RIINVESTONO SUBITO MA CERCANO DI COPRIRTI GLI OCCHI CON EX GIOCATORI BRAVI IN PRESTITO , SPERANO CHE NEL FRATTEMPO QUALCUNO SE NE DIMENTICHI…COME HA FATTO LEI

  3. Claudio San Miniato

    Ma a calamai e a bucchioni chi le da queste notizie ? Ma quanto saranno simpatici, li alleverei se potessi adottarli, nel mio giardino

  4. La Fiorentina ha un bilancio di circa 100 milioni di euro, un quarto di quello della Juve e circa i 2/3 di quello del Napoli. Lottare per la Champion vuol dire lottare x il titolo. Per fare questo servono circa 50 milioni ed arrivare ad un monte ingaggi di 70-80 milioni di euro. Se le cose vanno male, infortuni rendimenti non adeguati di calciatori, e non vai in Champion direttamente Ovvero arrivi al 2 posto, l’anno dopo rischi di trovarti con un buco di bilancio di 40-50 mini di euro. Chi paga.

  5. Bravo Franko.

    Poi quella del passivo…

    Con la sessione di gennaio , visto che il passivo era solo x l’acquisto di Cuadrado è antrato il doppio di quello che avevano speso….
    Da -10/15 a + 20 milioni e comunque non è vero che le grandi nn avevano speso, solo la roma aveva incassato tanto e quindi chiuso in attivo,
    La juve con morata ha speso 2 0 mln e nn ha incassato nulla a parte che x la metà di immobile un 10 ma 10 mln han speso pure x sturaro.
    Il napoli non aveva ceduto nessuno ed ha speso 13 mln solo x Gabbiadini e qualcosa x altri la spese.

    La lazio in estate ha sapeso 25 mln , 20 mln li aveva incassati 6 mesi prima x hernanes.

    Il sassuolo ha speso molto piu’ di noi , difatti prese anche un obiettivo viola.

    La samp ha ceduto mezzo gabbiadini ma ha speso tantissimo, etc.
    Delle grandi com la cessione di auadrado la viola è quella che ha chiuso in attivo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*