Calamai: “La Fiorentina non può perdere la battaglia per Salah. I viola devono ripartire dai giovani”

image

Luca Calamai, de La Gazzetta dello Sport, a Lady Radio analizza così la situazione in casa viola, tra mercato e panchina: “C’è una battaglia importante su Salah, che è in prestito e se lo perdi non incassi nulla. Credo dunque che sia arrivato il momento per la Fiorentina di ripartire dai giovani, di iniziare un percorso più lungo senza l’affanno di vincere subito. L’obiettivo della nuova Fiorentina sarà quello di entrare in Europa League continuando a proporre un gioco divertente per portare i tifosi allo stadio. Avere o non avere Salah incide in maniera determinante sul futuro della Fiorentina, e se lo perdi non avrai più quel giocatore che ha tenuto in piedi la Fiorentina nella seconda parte della stagione. E’ importante per i viola aver fatto cassa con gli ingaggi di quei giocatori svincolati. Gomez non è importante quanto la questione Salah, se tu dovessi riuscire a trattenere l’egiziano potresti anche rischiare un attacco senza il tedesco, altrimenti tutto ritorna in discussione. Se perdi Salah non puoi perdere anche Gomez perché non puoi scommettere tutto su dei ragazzi. In questo momento il tedesco non ha richieste di mercato e la Fiorentina è già rassegnata ad un’eventuale cessione solo ad agosto. La grande battaglia però i viola la fanno su Salah e non lo possono perdere”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

15 commenti

  1. Si Calamai. Salah lo compra l’Inter che ha più debiti della Grecia.

  2. Tedescone , se nn ci stanno 16 mln x Salah non ci stanno 15/20 mln x insigne ed altri 10 mon x Borini.

  3. O ragazzi ma salah se ne vuole andare?? Ok va bene a sinistra ci si mette ocampos, a destra insigne e come punta centrale borini (perché destro abbiamo detto e’ matto).
    Facciamocene una ragione…. xo’…..poi….. se perdiamo salah e al posto di questi 3 giocatori che ho detto arrivano i vari paloschi – farias e lo snasti del montarrento.. mi …….!!!

  4. Salah non fare scherzi che il prossimo anno con te pepito e baba li prendiamo tutti a pallonate

  5. Così ha sentenziato il signor Luca Calamai di Lapalisse! Una argomentazione veramente formidabile, da Festival dell’Ovvietà.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*