Questo sito contribuisce alla audience di

Calamai: “Le possibilità di Rossi sono salite. Cuadrado viola a non più del 50%”

Il giornalista de La Gazzetta dello Sport Luca Calamai è intervenuto a Radio Blu ed ah commentato il futuro di Rossi in vista del Mondiale: “Dieci giorni fa aveva il 5% di possibilità, ora ne ha il 60% perché nel momento in cui Prandelli l’ha chiamato nei 30 vuol dire che ci crede veramente. E se ci crede veramente lo porta perché alle temperature del Brasile, con quel pizzico di calcio da fermo in più che ha rispetto agli altri, può fare la differenza. Se Rossi sta bene è l’attaccante più forte che ha l’Italia, diventa lui la discriminante. L’attacco della Nazionale deve avere un riferimento, ad oggi è Balotelli ma se Rossi sta bene lo diventa lui. Poi comunque sia lui che Cassano possono fare anche degli spezzoni e diventare decisivi”. Attenzione che si sposta poi su Cuadrado: “Se Cuadrado voleva lasciarci negli occhi la differenza che c’è tra averlo o non averlo, ieri ce l’ha fatto vedere. Secondo me le possibilità che resti non sono più del 50% e con questo tormento ci avviamo verso il mercato. Però se uno dei dubbi era sulla sua permanenza felice o meno, il suo atteggiamento non è quello di chi ha già le valige in mano, anzi lo vedo molto partecipe e coinvolto”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

11 commenti

  1. Stefano, intanto non ho sentito dire a Cuadrado voglio andare via cosa invece diversa quando avevamo Jovetic. Ho solo detto che non vorrei che la colpa ricada sul ragazzoo quando sono altri che voglio venderlo.E poi non si arriva alla maturazione tecino agonistica di un giocatore sui 27-28 anni , pertanto Cuadrado un altro anno lo può fare a Firenze.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*