Calamai: “Montella di quali campioni parlava? Non ci deve fare un piacere a restare ma non è strappo definitivo”

image

Commento duro da parte del giornalista de La Gazzetta dello Sport Luca Calamai a Lady Radio, in particolare sul comportamento di Montella: “Le sue parole non producono uno strappo definitivo, certo è che sono state sbagliate. Montella ha sbagliato modi, tempi e termini perché un tipo di analisi così deve partire dall’ammissione di colpe o dal dispiacere; se fosse partito da qui credo che tutto ciò che ha detto dopo sarebbe stato accettato meglio. Prima di tutti si deve mettere lui faccia al vento, dopodiché la gente ascolta senza discussioni; dire che la Fiorentina merita più rispetto è sbagliato perché sono andati in 35000 disperati a sostenerlo e dopo non l’hanno offeso, l’hanno preso per il c***. Se chiamano Batistuta perché nessuno segna mai, se chiamano Schwarz perché n mezzo al campo c’è gente di una friabilità degna del tonno nostromo te lo tieni, perché è anche spirito fiorentino. Detto ciò, non è che Montella ci deve fare un piacere perché se sta qui deve farlo contento, felice e sorridente: in Italia non c’è tanto di meglio, a parte la Juve. Gli auguro di trovare di meglio ma non sono così convinto.
C’è una frase ancora più grave che è quella sul possibile addio dei campioni dopo queste reazioni del pubblico: è la più grave perché attribuisce all’atteggiamento dei tifosi il fatto che qualcuno vada via, che è totalmente ingiusto. Poi mi deve spiegare dove sono i campioni. Se ci fossero così tanti campioni qualcosa sarebbe stato vinto. Se vanno via Gonzalo o Borja Valero penso che sopravvivremmo, Gomez va via a causa di Montella e non solo ma non certo per il pubblico. E nessuno si strapperà i capelli”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

28 commenti

  1. Calamai????ahahahahahah!!!! Sei riuscito per l’ennesima volta a mettere 15 righe del Milan e di Berlusconi nell’articolo sulla partita della Fiorentina!sei solo l’ennesimo giornalaio servo dei poteri. Solo a Firenze ti possono dar retta!!vaiaaaa lecchino!abboccanoooo

  2. Bravo Calamai,preciso e veritiero!

  3. Calamai, Della Valle dovrebbe chiamare Lei a sostituire Montella. Vinceremo di sicuro il terzo scudetto. Chissà com’è che ancora non ci ha pensato?

  4. Montella ha il merito di aver praticato in questi 3 anni un gioco divertente, mirato sempre all’attacco e al possesso palla e mai catenacciaro. Non so da quanto tempo non ci capitava di vincere così tante partite in trasferta. Però il limite di questa impostazione di è che se non riesci a segnare con facilità, gli avversari poi ti colpiscono perchè la fase difensiva è un disastro. Comunque io spero che la Fiore mantenga la propria vocazione al gioco di attacco, magari con qualche variante in più

  5. Non difendo assolutamente l’eccesso di presunzione di Montella, ma le motivazioni sì.
    Ha sbagliato modi e alcune esternazioni, ma la squadra ha dato tanto e le è stato chiesto molto, ma nel dna è leggerina e inadatta a traguardi veri.

    Abbiamo dato troppo peso alle coppe, dall’alto si chiedeva un trofeo, ma col senno di poi era sicuramente meglio puntare al campionato

  6. ROTTWAILER VIOLA

    Posso accettare tutto il percorso di quest’ anno anche perche’ conscio delle nostre vere possibilita’ ma quello che non accetto anche se dopo una gara amara e’ questo discorso dell’allenatore…Questo gruppo ha dato di più rispetto a quanto hanno ricevuto dai tifosi”….. Ma ti levi di …….o.

  7. condivido in pieno calamai. chi si ostina a difendere montella qualunque cosa dica o faccia o e un suo parente oppure ha il cervello nel frizer.

  8. La squadra ha bisogno di tre titolari (uno per reparto) di grande personalità, fisicità e carattere e che sappiamo ben gestire la palla. Bisogna finalmente coprire i ruoli eternamente scoperti (esterni bassi e mediano) e sostituire cinque/sei elementi delle seconde linee con altri più competitivi. Naturalmente deve essere Montella ad indicare un elenco di nomi da cui la dirigenza deve attingere.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*