Calamai: “Montella ha voluto cancellare Zenga senza averne il tempo. Prenda spunto da Sousa”

Sta dividendo Firenze il ritorno su una panchina di Vincenzo Montella, partito con due sconfitte alle prime due con la Sampdoria. Il giornalista de La Gazzetta dello Sport Luca Calamai commenta così su Twitter il suo avvento, per ora sfortunato, alla corte di Ferrero: “Montella ha voluto cancellare il calcio di Zenga senza avere il tempo per seminare le sue idee. Vincenzo doveva prendere esempio da Sousa“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

9 commenti

  1. Se portava pazienza probabilmente gli toccava la Roma. Comunque gli faccio un grande in bocca al lupo.

  2. Dico solo…..presuntuosetto(a conferma).lo facevo piu’ furbo visti anche i suoi natali.spero x lui che i suoi giocatori siano molto intelligenti da capire icchevole prima di febbraio.

  3. Se non arrivano un paio di innesti funzionali al gioco dell’Aeroplanino la vedo brutta per la Samp. Con questi che non sanno fare due passaggi di fila la vedo dura. Vi è anche da dire che col campionato a venti squadre almeno tre non c’entrano nulla con la serie A. Quando successe a noi la quota salvezza matematica fu di 45, ma noi in fatto di c@lo non ci batte nessuno.

  4. Montella farà bene sicuramente ma, intanto, deve affrontare il presente e non sarà facile per lui raddrizzare una situazione che sembra precipitare. Montella ha sbagliato ad accettare la proposta di allenare a campionato iniziato la Sampdoria. Ferrero faceva meglo a tenersi Zenga. Invece si è fatto plagiare dai tifosi doriani che non vedevano di buon occhio Zenga e ha ingaggiato Montella credendo così di risolvere i tanti problemi della sua squadra.

  5. Montella è stato ,anche in questa occasione, fedele al suo modo di valutare i fatti . Presunzione e esagerata fiducia in se stesso. Come a Firenze lui si ritiene sufficiente , coiè supervalutando i suoi mezzi ( che io credo notevoli) ,ma un uomo solo non basta in questo giochino che si fa con una gruppo di uomini ,ben forniti di cervello, piedi buoni ,mezzi e volontà diffusa dimtutti ,di far bene. Forse con il tempo riuscirà, ma ha buttato via un’occasione unica di fare bene qui da da noi.

  6. Secondo alcuni, anzi molti, con la dipartita calcistica di Montella, il calcio sarebbe morto a Firenze…..Invece siamo secondi in classifica, a solo 2 punti dal vertice…..Mentre il “Guardiola all’amatriciana”, alla Samp, sua vera dimensione, ha gia’ incassato 5 goals in due partite….

  7. Non mi schiero con quelli che criticano (molti offfendono) Montella. Subentrare a campionato in corso non è mai facile e spesso è più un progetto per i futuro piuttosto che per il presente. Certo che per la flosofia di gioco di Montella il gruppo che si è trovato non c’entra proprio nulla. Molti dopo la nostra gara contro la Samp scrissero su qusto sito che avrebebro rivisto volentieri De Silvestri in maglia viola, io, dopo al gara di ieri, invece mi tengo ben stretto Tomivic

  8. Sì …bene come a firenze

  9. L’unico errore di Montella e’ stato accettare in corsa una panca.l’ideale per il suo gioco e’ farlo assimilare nel precampionato.
    Comunque se gli danno il tempo di sicuro fara’ bene.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*