Calamai: “Montella non andrà via gratis. La Fiorentina pretende il rispetto della clausola, che ha voluto proprio lui”

Montella Grasshoppers grande

Il giornalista de La Gazzetta dello Sport Luca Calamai ha parlato a Lady Radio della situazione che si sta creando intorno a Montella: “Montella è andato via a giugno in maniera molto conflittuale e sta prendendo regolarmente lo stipendio dalla società. I Della Valle, che hanno preso la decisione di esonerarlo, pretendono il rispetto dei contratti e delle regole aziendali e quindi il pagamento di un riconoscimento economico. Credo che le opzioni sano due: o denaro in contante oppure l’acquisto da parte dei viola di tutto o parte del cartellino di un giocatore della Samp. La Fiorentina non chiuderà la vicenda in maniera amichevole, come se nulla fosse successo. Non dimentichiamoci che la clausola è stata voluta da Montella stesso.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. Clausola rescissoria? Ci sono molti interrogativi sul perché Montella avrebbe firmato , quale vantaggio ne avrebbe tratto ? Ecco uno scenario spesso utilizzato in questi casi . Società: ti diamo 1.000.000 .Procacciatore : no ne vogliamo 1.500.000. Società: te ne diamo 1.400.000 , ma vogliamo una clausola liberatori di 5 milioni. Procuratore : per quella somma ne vogliamo 1.500.000. Società va bene €1.5 clausola firmiamo. Ovviamente questo potrebbe essere l’essenziale. Così è se ti pare.

  2. una clausola del genere è davvero assurda se era intesa come cavillo per liberarsi, visto che ad un allenatore spesso basta dimettersi.
    Anche perché chi se lo tiene un allenatore controvoglia?

    In questa maniera invece si sono solo ingabbiati

  3. Un allenatore non è un calciatore e al momento che chiede una clausola liberatoria sul suo rinnovo significa prevedere una imminente separazione, quindi una mancanza di fiducia totale da parte di entrambi i soggetti. Quindi credo che Montella avese già il desiderio di cambiare aria ma voleva farlo solo dopo un’ altro anno in viola. Significativa è la sua frase nei momenti caldi della diatriba; “…è finito un ciclo…”.

  4. Geniale!

  5. Lo ha già spiegato la redazione,ma per i duri di comprendonio,preciso quanto segue. Dopo aver fatto due annate strepitose(culminate con la finale di coppa Italia persa perché mancavano Cuadrado,Rossi e Gomez),lui ha rinnovato sapendo che Milan,Napoli,Roma,lo volevano a tutti i costi. Quindi il genio piazza una clausola di soli 5 milioni in modo che un club potesse versare quei soldi e portarselo via,come fatto da Mourinho ed altri mister. Solo che lui non è Mourinho,ne Emery,ne Ancelotti.Chiaro?

  6. E stato esonerato non ha dato le dimissioni quindi lo paghi 1.7 netti a stagione che con l irpef x 2 anni fanno 6.8 la clausola e di 5 c e una differenza di 1.8 che la sampodoria pdeve pagare punto e basta altrimenti Montella resta a casa per 2 anni a 1.7 a stagione piu l irpef come detto per 6.8 e a chi sostiene che l abbia voluta Montella motivo di piu che se mi cacci paghi

  7. E stato esonerato non ha dato le dimissioni quindi lo paghi 1.7 netti a stagione che con l irpef x 2 anni fanno 6.8 la clausola e di 5 c e una differenza di 1.8 che la sampodoria deve pagare punto e basta altrimenti Montella resta a casa per 2 anni a 1.7 a stagione piu l irpef come detto per 6.8 e a chi sostiene che l abbia voluta Montella motivo di piu che se mi cacci paghi

  8. Mi sfugge il motivo per cui Montella avrebbe dovuto chiedere di inserire la clausola rescissoria nel contratto. Qualcuno può gentilmente spiegarlo a un povero fesso? Per avere una sorta di “via d’uscita” nel caso avesse voluto lasciare la Fiorentina. Solo che si sta rivelando un’arma a doppio taglio. Un saluto, Redazione

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*