Calamai: “Nella Fiorentina sono completamente impallati, senza piano A e piano B. E il vertice continua a slittare”

Diego Della Valle Atalanta

A Lady Radio il giornalista Luca Calamai parla della confusione che regna sovrana in casa Fiorentina: “Quando le cose a cui vuoi bene, ti “tradiscono”, ti portano ad evitare tutto ciò che te la ricorda. E’ la situazione che caratterizza i tifosi della Fiorentina oggi perché parlare di viola fa male, dà fastidio. L’allenatore non si sa, il direttore sportivo non si sa, siamo in una situazione di stand-by sbagliata ma tipica della Fiorentina. Mi hanno detto che sicuramente questo summit non ci sarà nella prossima settimana, molto probabilmente neanche nella prossima e quindi saremo già a maggio. Sono completamente impallati su quello che può essere il programa di amichevoli, il ritiro dipende dalla finale di Coppa Italia e nel caso di preliminari, con il ritiro ad inizio luglio, comporterebbe il rientro a Firenze il 20 luglio ed allenamenti con 40 gradi. In quel caso meglio fare il preliminare trasferendosi direttamente da Moena. Ci dovrebbe essere un piano A e un piano B ma chi li fa questi programmi? Ancora non si sa. Un ds non ancora operativo chi dovrebbe chiamare per fare il mercato? E la società dovrebbe contattare allenatori nuovi con un Sousa ancora incerto? Ho sentito parlare di Stellone, alla faccia dell’allenatore di dimensione internazionale”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

11 commenti

  1. Finché parla Calamai sono molto tranquillo….

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*