Calamai: “Riflettendoci do un 6- al mercato viola. Se torna Rossi ne mettiamo tante dietro”

Il punto sul mercato da parte di Luca Calamai a Lady Radio, con un giudizio non così negativo: “Oggi, preso da un eccesso di buonismo e dal fatto che Bagadur sia stato fermato mentre stava andando via in macchina, un 6- alla Fiorentina lo do. E’ curioso quanto fuori Firenze non vedano questa negatività, forse siamo troppo criticoni noi? Secondo me poteva e doveva fare di più però alla fine il bilancio l’ha chiuso in passivo. Il miglior acquisto mi auguro comunque che sia Giuseppe Rossi, che se sta bene può autorizzare a guardare anche al quarto o quinto posto. Se torna lui di squadre dietro la Fiorentina ne metterà tante. Non sono così sicuro che Napoli e Milan siano così più forti della Fiorentina. Secondo me in mezzo al campo i viola sono più forti perché Suarez non è certo quello di Torino ma uno di quelli più importanti del campionato; in attacco Kalinic è una sorpresa e non è certo peggio di Gomez, inoltre contiamo il su citato Rossi e i due giovani pronti ad esplodere”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

14 commenti

  1. su un sito concorrente ha pure rilanciato su salah “a dicembre ssapremo la verità, la fifa si pronuncerà.
    Che parolaio

  2. Ps l’aspetto al primo rigore magari con espulsione provocato da quel fenomeno di Roncaglia(purtroppo per la Viola)

  3. Grande Calamai,l’uomo delle interviste famose seguite da licenziamento dell’allenatore(della Fiore)non avevo dubbi che lei avrebbe assolto i fratelli dopo un mercato da far rimpiangere quelli che portavano a Firenze i Gola Bertarelli Zuccheri Sella Derticya.Ma per favore,vaia vaia

  4. Il mercato è da 4. Dirigenti così inetti ne ho visti pochi.Acquisti sfumati, giocatori che vogliono andare via, la società è diventata un modello di come non si deve organizzare una società di calcio e i responsabili sono solo i Della Valle che hanno comprato a zero euro la Fiorentina e ci hanno fatto una grande speculazione

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*