Calamai: “Tutti i più grandi club venivano a vedere la Fiorentina di Montella. Alla sua porta hanno bussato i dirigenti di…”

Montella Sampdoria

L’indomani della presentazione di Vincenzo Montella, divenuto nuovo allenatore della Sampdoria, il giornalista Luca Calamai scrive su La Gazzetta dello Sport: “Un anno fa di questi tempi molti dei club più importanti d’Europa inviavano i loro osservatori a vedere le partite della Fiorentina. Il motivo di tanto non interesse non era lo stato di salute di Supermario Gomez o la crescita di un talento come Babacar. L’oggetto del desiderio era Vincenzo Montella e il suo modo di proporre calcio. Un’idea che aveva scatenato curiosità e interesse. A inizio primavera l’aeroplanino era l’allenatore più corteggiato di Serie A. Lui non lo potrà mai confessare ma alla sua porta hanno bussato i dirigenti di Milan, Roma, Napoli e Juve. Tutti convinti che Vincenzo potesse diventare il nuovo Guardiola visto che, con una squadra poco più che normale, riusciva a garantire risultati e divertimento. Non c’è stato il lieto fine. Capita. Una clausola assurda e qualche rovescio inatteso nel finale di stagione hanno fatto scivolare Montella in una specie di limbo. Con uno stipendio importante garantito ma senza le luci della ribalta. La Sampdoria di Ferrero ha riaperto il sipario sull’aeroplanino”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

10 commenti

  1. Gli allenatori delle squadre di serie A – pur molto diversi tra loro – sono tutti bravi. Tra quelli bravi ci sono poi quelli che hanno i cromosomi del “vincente” e quelli che non li hanno. Montella, ad oggi, non sembra un vincente. In futuro vedremo.

  2. discorsi senza senso di parecchi che blaterano qui. Il fatto che Sousa sia migliore vuol dire obbligatoriamente che quello che c’era prima fosse scarso ? esistono allenatori scarsi, bravi, molto bravi o eccezionali. Se Sousa secondo molti di noi è molto bravo, vuol dire che Montella era scarso per forza ? Fate pace col cervello. Ma che lo dico a fare. Tifosi medi col prosciutto sugli occhi

  3. A Montella abbiamo voluto un gran bene… Insieme alla squadra ci ha fatto divertire e siamo arrivati anche vicino a vincere qualcosa. Vicino… Quando si è trattato di concludere siamo rimasti con un pugno di mosche. E anche in campionato, pareggi e sconfitte inspiegabili. Quello che mi è dispiaciuto è stato il suo tentativo di scaricare tutte le responsabilità sulla squadra (fine di un ciclo…). Adesso con Sousa abbiamo la stessa squadra, anzi, sulla carta più debole, ma 11 punti in più in classifica. E io mi diverto un casino a vederla giocare. Vi divertite anche voi? Forza Grande Viola!!!!

  4. Per me Montella e’ stato un ottimo allenatore.Era tanto tempo che non si vedeva giocare cosi’ la Fiorentina e tutti ci lodavano.Avete la memoria corta?Anche Bucchioni si leccava i baffi invece ora tira giu’ solo fango nei confronti dell’areoplanino;ora quando sara’ finito anche il tempo di Sousa sparera’ a zero anche su di lui.Sono tifoso viola e ho ammirato Montella come ammiro il mister attuale anche se i conti si fanno sempre in fondo.

  5. CALAMAI cala un pò

  6. Calamai ma perché non vai a Genova e parli di Montella e Ferrero voi giornalisti siete il male di ogni viola

  7. ma perchè queste cose non le ha scritte in primavera? forse il signorino non avrebbe fatto i danni che ha fatto. e perchè secondo lui la clausola rescissoria era assurda? per i calciatori si e per gli allenatori no? di giornalisti così ne abbiamo pienele scatole. forza viola

  8. Un grande Spalletti!

  9. Nazione Toscana

    Calamai e’ nocivo per la Fiorentina.
    Forza Sousa!

  10. La differenza tra Montella e Sousa la capisce anche un burrito……Ascoltate le parole di Spalletti sul nostro Paulo, ascoltatele….

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*