Calamai: “Verso Salah auspico lo stesso trattamento riservato ad Alonso a Torino. Ma il più insopportabile è Ramy”

Ramy Abbas Salah

Già proiettato sulla gara di campionato con la Roma Luca Calamai, che a Lady Radio parla del ritorno di Salah: “Ricordo Berti che uscì disperato dopo 25 minuti, non entrò proprio in partita, era bianco. Roberto Baggio ci soffriva, se avesse potuto non avrebbe giocato. Verso Salah, se giocherà, credo che la contestazione sonora e civile faccia parte dello spettacolo. A Torino la Fiorentina perse anche per un fattore psicologico, quando Alonso veniva fischiato ed il pallone gli bruciava tra i piedi. Il calcio è anche psicologia. Nell’ultima estate siamo passati dal grande tradimento alla grande incaz***, ora questo tipo di amarezza è cambiata: c’è la voglia di aspettare questa benedetta sentenza che dovrebbe arrivare nel giro di 25 giorni. Non credo che ci sarà nessun tipo di soddisfazione, non credo che ci sarà sospensione. Quello che però realmente è insopportabile in questa situazione è il su procuratore; ci vorrebbe un tribunale che interviene da super partes e stempera questo tipo di situazioni. Lui non è un tesserato quindi non è squalificabile, ma servirebbe una regola per cui questo signorino viene chiamato a giustificare il suo comportamento”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Puntare laser sull’egiziano *******

  2. RAMY fa quello che decide SALAH altrimenti si sarebbe opposto. Cmq non possiamo permetterci di lottare su 2/3 fronti anche alla rosa ristretta imposta nel campionato italiano. Puntiamo sul campionato!!!!!!!!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*