Camilli deresponsabilizza Pioli: “Non si sa nemmeno com’è stata costruita l’Inter. Adatto per la Fiorentina”

Pioli in panchina. Foto: Fiorentinanews.com

Piero Camilli, ex patron del Grosseto ai tempi in cui allenava Pioli, a Radio Bruno ha parlato così proprio dell’attuale tecnico dell’Inter e proprio da qui Camilli inizia a parlare: “Incomprensibile com’è stata costruita l’Inter quest’anno. Ci sono tanti solisti ma non c’è una squadra. E’ adatto per un’esperienza alla Fiorentina anche se in quel caso la società dovrà stargli vicino. Della Valle? Hanno preso la Fiorentina quand’era fallita e hanno fatto dei miracoli. Questo è stato un campionato deludente e anche per questo si chiedono investimenti maggiori per dare a Firenze ciò che merita”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. PIOLI NO GRAZIE..FV

  2. ..adatto per la Fiorentina perchè SICURAMENTE sanno già come sarà fatta..!!! Vàia..Vàia..Vàia…..
    DellaValle Vendi & Vattene..

  3. Pioli è in modesto lavoratore serio coscienzioso ma dalla scarsa personalità e noi a Firenze abbiamo bisogno di ben altro, per cui vada dove vuole x Firenze io gradirei Di Francesco o Semplici o Filippo Inzaghi visto che Spalletti resterà solo un desiderio.

  4. Grande Comandante, se la Fiorentina avesse avuto un Presidente con la Tua Competenza e la Tua Passione saremmo ai quarti di finale non di Europa League ma di Champions – Allegri Pioli Sarri , e quanti giocatori che hanno sfondato (Valeri Immobile Taxidis Pinilla andati ai mondiali, ed altri ancora) , ma a Grosseto avevamo palato fino e li playoff ottenuti o sfiorati, e le salvezze, in serie B, non bastavano più. E’ vero, i Della Valle hanno fatto tanto, ma potrebbero fare di più – per esempio, farsi sentire presente dalla squadra come hai fatto Tu -oppure rivoltare la Rosa , rimettendoci milioni di euro quando le cose buttavano male, come nel 2010-2011 , dove forse con un mister più coraggioso del buon Serena, invece che alla salvezza anticipata, avremmo potuto andare in A – comunque grazie Comandante

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*