Canovi: “I Della Valle prendano una decisione su Pradè. Questa è un’anomalia”

Andrea Della Valle sorridente. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Dario Canovi, storico procuratore, a Lady Radio prova a fare chiarezza sul futuro del direttore sportivo della Fiorentina con Daniele Pradè ancora in attesa di una comunicazione dalla proprietà: “Quella della Fiorentina è un’anomalia. Credo che i Della Valle debbano prendere una decisione al più presto sul direttore sportivo. Ho sentito di parlare di Corvino e Pradè che sono entrambi bravi ma siccome non sono compatibili la Fiorentina deve decidere e al più presto dargli libertà di movimento sul mercato”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. Che i DV diano precedenza ai loro impegni di lavoro ė più che giusto. Ma l’organizzazione amministrativo/esecutiva della Viola sembra risentire di ciö più del necessario. Gli incontri in Societå spesso rinviati, la lentezza nelle negoziazioni che riguardano gli acquisti, le dichiarazioni spesso smentite dai fatti, la mancanza di chiarezza e comunicazione con la tifoseria (quasi a denunciare uno stato di difficoltà, di confusione se non di imbarazzo) la dicono lunga sulla necessitå di conferire alla struttura un sistema operativo piū consono ad una Societå di calcio chiamata a gestire una squadra tanto amata quanto ambiziosa. Il livello di prim’ordine nello scenario imprenditoriale della proprietå ė indiscusso ed ė proprio la consapevolezza di questa potenzialitå, per alcuni versi, inespressa che lascia maggiormente l’amaro in bocca.

  2. lucabilly1963, da Atene, Grecia

    Dicesi anomalia quel fenomeno che descrive una situazione che si discosta dalla normalita’ = questa proprieta’ a capo del cuore, della passione, della Storia, dell’Amore, della fiorentinità per la Fiorentina. Viva Fiorenza e la Repubblica Fiorentina

  3. Se gli acquisti di questi 2 anni sono scelte solo di Prade`…. mandiamo lo via subito l’abbiamo tenuto troppo.

  4. I DV sono dei grandissimi cog*****.

  5. La solita storia che nessuno ha potere decisionale e chi lo ha se ne frega abbondantemente dei tempi della società. Io capisco che i fratelli se ne vanno in Cina quando c’è da dare imput importanti nella Fiorentina ma ca..volo date la delega a qualcun altro e se non volete delegare allora lasciate.

  6. Ancora c’e qualcuno che si meraviglia di questa perenne indecisione nelle scelte e di questo dilettantismo nella gestione societaria e tecnica. Ogni anno sempre lo stesso film visto e rivisto

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*