Capezzi sacrificato sull’altare di Defrel

Pur non avendo brillato a Firenze, Gregoire Defrel resta sempre un obiettivo di mercato della Fiorentina. Di più, i dirigenti viola, secondo quanto scritto da Calciomercato.com, sarebbero disposti a mettere sul piatto il prestito per un anno del giovane regista Capezzi per convincere il club bianconero a cedere l’attaccante, classe ’91. E’ questa la novità significativa emersa nelle ultime ore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

13 commenti

  1. AceBati ti scordi sempre di dire che Berna è un jolly d’attacco, può ricoprire 5 ruoli, ala destra e sinistra, 3/4tista, 2° punta e falso nove.
    Dimmi il nome di un giocatore Viola altrettanto eclettico.
    Se Berna non si faceva male, quest’anno giocava almeno 20 partite tra campionato e coppe. Con Rossi che non si sa come e quando torna, con Joaquin che ha 34 anni io Berna lo terrei e farlo finire di crescere in casa insieme ai veterani. Inoltre viene del ns vivaio e può stare in Lista B di E.L.

  2. Non si può certo dire che Defrel domenica abbia impressionato, ma forse…una rondine non fa primavera.

  3. con i giovani ognuno ha la sua da dire, ma poi vedi che nella Lazio Cataldi era rimasto in rosa ed era in graduatoria l’ultimo dei centrocampisti e durante la stagione entrando un po’ alla volta è diventato titolare e si gioca la champions! Cataldi, ha fatto un anno in B da titolare e poi è rimasto alla Lazio, se uno vale rimane nella rosa anche come ultima scelta e poi se è veramente valido trova spazio.. Se poi dovesse fallire potrà andare via in prestito un altro anno.. Ma priviamoli almeno.. E non come prima riserva che poi si mettono troppe pressioni e si rischia di rimanere con la coperta corta.. Con un centrocampo a 3 il prossimo anno vedrei bene badelj pizarro borja Mati vecino, uno alla pizarro jorginho mi andrebbe bene, e capezzi! Se poi arriva Bertolacci qualcuno dovrebbe fargli posto… Magari badelj visto che il procuratore vantava tanti club pronti a prenderlo..

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*