Capitano o no, Pasqual è tutt’altro che scoraggiato

Ormai è assodato che Pasqual abbia perso la fascia di capitano, ma non ha certo perso la sua forza d’animo, ovvero quella che piano piano nel corso degli anni gli ha fatto assumere un ruolo importante nella Fiorentina, squadra a cui ha dato tanto ma da cui ha anche ricevuto tanto. Non c’è dubbio che il classe 1982 continuerà a rimboccarsi le maniche per cercare più spazio, anche se è molto difficile al cospetto della esplosione di Alonso, la cui carta d’identità oltretutto esattamente otto anni meno, ma la forza di volontà che il terzino sinistro ci metterà sarà sempre massimale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA