Carli: “Forse i viola inizialmente avevano sottovalutato un po’ Vecino…”

Vecino Vainquer

Il direttore sportivo dell’Empoli Marcello Carli è tornato a parlare del centrocampista della Fiorentina ed ex azzurro Matias Vecino a Radio Blu:

“La Fiorentina probabilmente non presupponeva che Vecino fosse forte fino a questo punto. Il ragazzo si è valorizzato così da riuscire a conquistare un’opportunità con la maglia gigliata; aggiungo che è un professionista stupendo e un ragazzo normalissimo. Ha tutti i numeri per intraprendere una grande carriera”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. onora il padre

    I viola…… Diciamo le cose come stanno. Vincenzo Montella.

  2. Stimavo Montella ma spesso mi faceva incaz….. Su Vecino è + giusto dir che era proprio Vincenzino che non lo godeva e non lo vedeva e se fosse rimasto lui, Vecino restava ancora a Empoli o andava al Napoli. Stesso discorso si può fare x i vari Rebic, Piccini ecc.
    Montella aveva le sue idee e le sue simpatie e antipatie (come tutti gli allenatori) e mancava un pò d’esperienza e modestia.
    Con Sousa ci abbiamo guadagnato e Borja l’ha fatto ben capire 1 mese fa nell’intervista a Repubblica.

  3. Era montella che non lo vedeva, noi dopo cagliari avevamo visto che era buono, ma qualcuno (fuffella) preferiva aquilani.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*