Carli: “Pensavo che la Fiorentina lottasse tra secondo e terzo posto. Peccato che Kalinic…”

Qualche battuta anche a Radio Bruno da parte del ds empolese Marcello Carli, che riparte dalla protesta sui prezzi dei biglietti: “Non sono d’accordo. Va rifatto lo stadio con curve a prezzi popolari, in tribuna prezzi più alti. Togliere la gente è la fine del calcio. Lo striscione dello stadio come all’Ikea era di una simpatia unica per me, se si toglie questo che senso ha venire allo stadio? Si sta levando l’emozione del calcio. Kalinic? Con noi appena è entrato all’andata ci ha rimesso con i piedi in terra. Mi ha impressionato più di Higuain nel girone d’andata; ora rientra, peccato che fosse squalificato nella scorsa giornata, poteva aspettare una giornata in più. Mi aspettavo che la Fiorentina lottasse per il secondo-terzo posto con le altre. Il vero fuoriclasse della squadra era il gioco, e quando questo regge puoi fare cose impensabili. Pensavo potesse fare il campionato perfetto, invece non ce l’ha fatta”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Ma smettila…30€ x entrare all ikea…

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*