Carli: “Vincere così con la Fiorentina è tanta roba. Pasqual mi ha dato una doppia gioia”

Il dirigente dell'Empoli, Marcello Carli. Foto: Fiorentinanews.com

La partita di sabato scorso ha lasciato strascichi velenosi in casa Fiorentina e ha fatto esplodere la gioia in quella empolese. “Questa è una gran bella vittoria – è il commento del direttore generale azzurro, Marcello Carli, rilasciato a Il Tirreno – perché ci dà tre punti che non consentono di salvarci, perché se pensiamo di essere già salvi siamo morti. Poi è una vittoria importante per la nostra gente, per noi vincere a Firenze è tanta roba e ci ha fatto passare una grande giornata…Ero convinto che avremmo fatto una grande partita, anche se mai mi sarei immaginato di vincere all’ultimo minuto come è accaduto e con mille emozioni, facendo un grande primo tempo e sapendo soffrire”.

Carli ha anche parlato del rigore che ha deciso la gara: “L’ho visto dopo. Le partite di solito le guardo in panchina, ma sabato ero già rientrato nello spogliatoio per la tensione. Però ho avuto una gioia doppia. Perché il rigore lo ha calciato un ragazzo speciale (Pasqual ndr), che per me ha vissuto una giornata fantastica, perché è stato applaudito dai suoi ex tifosi e al 93′ si è preso la responsabilità di tirare un rigore pesantissimo. Quindi a Manuel vanno fatti solo i complimenti perché si è comportato da professionista. Prendendo gli applausi dai tifosi viola e tirando un grande rigore. È stata davvero una giornata straordinaria”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

13 commenti

  1. 1 a 1 per saponara, al resto ci ha pensato mazzoleni

  2. Secondo me pubblicare certi articoli su una testata giornalistica viola serve solo a creare tensioni in seno al già provato popolo viola. Bisognerebbe pubblicare qualcosa che faccia sbollire rabbia e delusione anziché alimentare.

  3. Caro Carli avete avuto piu culo che altro, comunque il campionato e lungo sta calmo potresti rimanerci male. saluta niccolo empoli il bebe col pannolone.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*