CARO BABBO NATALE, NON CI MERITEREMO MICA UN NUOVO FICINI?

Prade milinkovic

Caro Babbo Natale, in questo anno i tifosi viola si sono comportati sempre bene. Hanno incassato con signorilità le due sconfitte casalinghe con Verona e Cagliari che sono costate il terzo posto; il ribaltone in Coppa Italia con la Juve che ha precluso la via verso la finale; la mancata remuntada contro il Siviglia in Europa League. Hanno sopportato il tradimento di Neto, le ipocrisie si Salah, i lisci di Gomez, il mistero di Octavio, la pensione dorata di Iakovenko e signora, senza mai perdere le staffe. Ammettilo, qualcosa sotto l’albero lo meritano. E allora mi permetto di darti qualche suggerimento, non sulle caratteristiche che dovrebbe avere un nuovo acquisto, ma su quelle che assolutamente non dovrebbe avere.
Hai presente giovani promesse del calcio europeo provenienti da club prestigiosi tipo Keirrison? Ecco, evitare. Consumati bomber pluri premiati dalle classifiche cannonieri di oltreoceano come Santiago Silva? Evitare pure quelli. Non ci serve il dinamismo da bradipo di un Bolatti, né la corsa senza meta di un Rosi. Risparmiaci i grandi, grossi, cattivi e pasticcioni alla Diakitè e alla Sissoko. Evita campioni, ex campioni o aspiranti campioni in spasmodica ricerca di un rilancio dopo problemi fisici (hai presente l’invisibile Anderson?) o di condizione mentale (ti dice niente la meteora Matri?). Non serve che arrivi da due passi dal Franchi come Larrondo, il Van Basten di Siena, né tanto meno in rientro dal lontano Oriente come Diamanti.
No ai malati di saudade, ai soggetti ai colpi di testa (eccetto quelli in campo), ai succubi della voracità dei procuratori, a chi un giorno bacia la maglia e quello dopo ci si pulisce…. Troppo esigenti? Dai, Babbo Natale, fa uno sforzo di fantasia. Non vorrai mica dire che ci meritiamo di nuovo un Ficini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

13 commenti

  1. Matteini chi? Quello che prima del campionato diceva che si andava in B e ora – con la coerenza del bravo giornalista – pretende di vincere lo scudetto?

  2. per uno come te, Matteini, un nuovo Ficini sarebbe anche troppo!!!

  3. Perché citare Ficini come fosse stato un derelitto? Onesto professionista inadatto a squadra di grandi ambizioni, questo sì, ma non da infangare.
    Me la prenderei piuttosto con quanti sono venuti a prendere in giro, senza volontà o disciplina, anche se potenzialmente validi.
    E questo attuale gruppo non è da distruggere, ma da potenziare in alcuni ruoli con accortezza ed occhio alle regole sul tesseramento.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*