Questo sito contribuisce alla audience di

Caro Hagi, c’è un bel po’ da sgomitare ora

Troppo forte per la Primavera, ma ancora acerbo forse per avere responsabilità in campo in Serie A: tra i tanti giovani a disposizione di Pioli c’è anche Ianis Hagi, inevitabilmente titolare nelle prime uscite a rosa pressoché inesistente e poi via via sempre più lontano dal campo. Per il giovane rumeno non è stata presa la decisione del prestito, almeno per ora, ma di concorrenza ce n’è tanta: anche solo sulla trequarti Eysseric e Saponara sono gli interpreti principali, con l’opzione del jolly Thereau. L’attacco e le fasce sono coperte mentre qualche chance potrebbe esserci nel caso di passaggio al centrocampo a tre, dato che Hagi è stato abituato a giocare anche da mezzala. Dopo i due spezzoni della scorsa stagione, qualche minuto in più potrebbe esserci anche per il figlio di Gheorghe ma ci sarà da lottare non poco per farsi vedere agli occhi di Pioli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. che palla sta storia del fisicoooo.
    Quando uno ha il fiato per correre 90minuti , basta !!!
    Ma Baggio era grosso ?!! eppure era un grande…
    Poi a far mettere su massa muscolare si rischoa di rovibargli lo scatto e si predispongono agli strappi muscolari… Di esempi c’è ne sono tanti .

  2. Prima bisogna acquisire il fisico da calciatore professionista e poi cominciare a giocare. I giovanissimi devono lavorare parecchio in palestra facendo ginnastica. Quindi Hagi, Zekhnini e qualcun altro devono restare a Firenze e affidati a dei bravi preparatori atletici. Tra qualche anno faranno parlare di loro.

  3. Hagi ,ma quale prestito?Non ha bisogno di giocare ma di un anno di palestra e carboidrati per mettere su muscoli e peso !

  4. Concordo con te criviola, Hagi, Zekhnini e anche Lo Faso troveranno poco se non pochissimo spazio quest anno…alcune società scelgono di tenere questi ragazzi ad allenarsi con campioni coi quali confrontarsi quotidianamente e da cui poter apprendere e crescere, ma non mi sembra che ne abbiamo molti quest anno…perciò anche un prestito in B a quella età sarebbe stato positivo (perché se sono validi li fanno giocare!)..vedremo..

  5. Non capisco perchè tenerlo ancora a marcire in panchina, lui e Zechnini dovevano essere dati in prestito, a una Spal, un Benevento, un Chievo…

  6. Altra bella gara fatta da Corvino ! Hagi è uno dei pochi con grande tecnica, visione di gioco e possibilità di grande crescita. E’ ancora fisicamente non pronto per la serie A ? e allora si mandi a giocare o in B oppure all’estero dove fanno meno scene ed hanno meno menate dei nostri “tecnici”. Hagi è, in prospettiva, migliore di Saponara e certamente non peggiore del Eyesseric visto finora, ma si tiene nelle retrovie. Ora tocca a Pioli farlo giocare ma, se tanto mi da tanto da quello visto col Real, mi sembra che il nostro buon allenatore aziendalista ci veda poco per Hagi.

  7. Vedendolo giocare si capisce che ha colpi di livello ma il fisico non è ancora maturo per giocare in serie A.

    Serve ancora un po’ di tempo per maturare.

  8. Lo preferisco a tanti altri, gioca ugualmente con entrambi i piedi, è bravissimo in tutti i calci piazzati, dopo la partita con la Sampdoria dove ho notato che tutti i calci da fermo erano affidati a Biraghi, giocatore da serie B, ho capito che Hagi in campo è l’unico che può sopperire all’assenza di Ilicic.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*