Caro Mario, di occasioni te ne restano poche

Duole dirlo ma sembra arrivato il momento anche per Mario Gomez di salire definitivamente sul banco degli imputati: il rendimento del tedesco purtroppo non è stato finora quello sperato, pur con tutte le attenuanti del caso, gli infortuni, la sfortuna, i miracoli dei portieri e chi più ne ha più ne metta. L’ex attaccante del Bayern ha diviso l’ambiente gigliato fin da subito, tra coloro che non lo ritenevano adatto al gioco di Montella e quelli invece entusiasti di avere un bomber di tal calibro tra le proprie fila. Il partito dei contrari si è poi gonfiato pian piano, ricevendo qualche scossone solamente in occasione della rete contro la Juve in Europa League e di qualche squillo da gennaio 2015 in poi. Oltre alle reti però di Gomez resta poca traccia sul campo ed in tal senso Babacar appare molto più partecipe, quale che sia il gioco della Fiorentina in quella specifica occasione. Il senegalese però è fuori fino alla prossima stagione e la concorrenza di Gilardino francamente non appare all’altezza: per questo Gomez è un intoccabile almeno fino al termine del campionato, le occasioni per zittire tutti però sono sempre meno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

11 commenti

  1. FrancoviolaTrento

    Cari amici viola, sputtanatori e detrattori di professione, eterni gufi, rosiconi e masochisti, avete mai pensato che Firenze non è stata in grado di esprimere una proprietà di casa? Siamo dovuti andare nelle Marche e convincere la famiglia Della Valle a occuparsi della nostra viola, mettendoci risorse economiche e imprenditoriali. Io spero che non si stanchino a leggere certe c****e che vengono scritte, altrimenti ……. non ci resta che confidare in Enrico il saluzzese

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*