Caro Sousa, stavolta c’è da cambiare faccia

Contro la Roma la Fiorentina è stata apprezzata per la sua capacità di contenere e chiudere gli spazi ai talentuosi esterni offensivi di Spalletti ma anche per la razionalità nella gestione del match, che ha prodotto poi il gol di Badelj nei minuti finali. Contrariamente alle abitudini degli ultimi anni insomma, la squadra viola ha pensato primariamente a contenere gli avversari e poi ad attaccare, rinunciando al possesso palla. Questa sera a Udine invece il volto della Fiorentina dovrà essere diverso per forza di cose, vista la superiorità tecnica nei confronti dei friulani: ai ragazzi di Sousa servirà una prestazione decisamente più offensiva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. ANGELO IANNATTONE

    Bernardeschi da vomito e la lumaca borsa può tornare in Spagna a fare il panchinaro. Ma cosa vede sousa in campo?

  2. Di sicuro senza tello e ilicic si giocherebbe in undici contro undici..

  3. Certo che la Fiorentina ha aspettato la Roma, era una questione di buonsenso. Ma accadrà raramente in campionato, sono poche le squadre impostate come la Roma e con le caratteristiche che Spalletti sfrutta bene nella Roma. Possibile che la cronaca da ‘padroni dell’ora’ annebbi così tanti commentatori? E’ impressionante, in negativo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*